Maradona, un anno dopo: il mito sfregiato giorno dopo giorno

Maradona, un anno dopo: il mito sfregiato giorno dopo giorno
Calcio News 24 SPORT

El mas grande de la historia meriterebbe di riposare in un mondo migliore

Un anno fa se ne andava Diego Armando Maradona, il cui ricordo continua a essere giorno dopo giorno offuscato e mistificato. Il 25 novembre 2020 è una data che difficilmente potremo mai dimenticare, il giorno in cui Diego Armando Maradona ha lasciato un vuoto che non si potrà colmare.

GUARDA LO SPECIALE MARADONA SUL CANALE YOUTUBE CALCIONEWS24. (Calcio News 24)

Ne parlano anche altre fonti

Un anno fa, quando si diffuse la notizia del decesso, furono in migliaia a scendere in strada per una fiaccolata intorno allo stadio San Paolo, quello che vide lo scugnizzo di Villa Fiorito trascinare il Napoli fino allo scudetto e che oggi si chiama Stadio Diego Armando Maradona (Fanpage)

Poi ha aggiunto: "Lui e quella squadra hanno riscattato la città, hanno risvegliato la passione calcistica, la napoletanità in una città da sempre meravigliosa ma che era all'epoca un po' dormiente''. E a chi gli chiede quale sia il suo ricordo più bello, Diego junior risponde: ''Quando gli ho messo in braccio mio figlio: in quel momento si è chiuso un cerchio nella mia vita e se ne è aperto un altro'' (AreaNapoli.it)

Ecco il nostro tributo per l'immortale argentino" Il video-tributo della FIFA a Maradona: "Un anno fa la sua morte ci ha devastati". vedi letture. A un anno dalla sua morte, il ricordo di Diego Armando Maradona è vivo in ogni appassionato di calcio. (TUTTO mercato WEB)

Maradona jr si emoziona: "Mio figlio tra le sue braccia un cerchio che si è chiuso"

APPROFONDIMENTI IL RICORDO Un anno senza Maradona, la fiaccolata dei tifosi ai Quartieri Spagnoli ITALIA Napoli, la fiaccolata per Maradona a un anno dalla. Dal lungomare ai Quartieri Spagnoli, dalle vie del centro allo Stadio che porta il suo nome. (Il Mattino)

Da quando lo stadio di Fuorigrotta è stato intitolato al Pide de Oro, nessun numero 10 è andato a segno nel tempio di Diego. Ovviamente, nessun giocatore del Napoli avrebbe potuto farlo perchè nessun azzurro può indossare quel numero, ma resta il fatto che nè in Italia, nè in Europa, un numero 10 di una squadra che ha affrontato il Napoli al Maradona, ha mai siglato un gol (CalcioNapoli24)

- NAPOLI, 25 NOV - ''La più importante eredità che ci ha lasciato papà sono l'affetto e la gratitudine della gente''. E a chi gli chiede quale sia il suo ricordo più bello, Diego junior risponde: ''Quando gli ho messo in braccio mio figlio: in quel momento si è chiuso un cerchio nella mia vita e se ne è aperto un altro'' (Tutto Napoli)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr