Le scuse di Amazon rivolte ai suoi autisti

Yahoo Finanza ECONOMIA

Per questo, serve subito un nuovo scostamento per salvare imprese e partite Iva in crisi.

Se poi le imprese non ne avessero avuto più diritto in base ai parametri, li avrebbero restituiti con la dichiarazione successiva.

Un altro problema per il Paese è l’orizzonte della fine del blocco degli sfratti che è fissata al 30 giugno

Un mondo che difficilmente potrà essere risollevato dai 20 miliardi di euro del Recovery plan che potrebbero arrivare quest’anno. (Yahoo Finanza)

Ne parlano anche altre fonti

Mark Pocan (@repmarkpocan) March 25, 2021. Inizialmente, l’azienda aveva categoricamente smentito tale condotta, ma diversi impiegati della società avevano dichiarato che i dirigenti dell’azienda erano a conoscenza dei turni massacranti e dell’esistenza di questa assurda pratica (DonnaPress)

Leggi su dagospia (Di lunedì 5 aprile 2021) Da www.tgcom24.mediaset.it pacchiha, dopo le accuse mossegli da un deputato del partito democratico Usa, che a, pur diin fretta nella consegna delle merci, . (Zazoom Blog)

La società è stata quindi costretta a fare dietrofront: «Dobbiamo delle scuse a Pocan», ha detto. Iniziate a riconoscere le condizioni di lavoro inappropriate che avete creato per tutti i vostri dipendenti» (Gazzetta del Sud)

Prima la difesa poi l'ammissione di Amazon: "Addetti alle consegne costretti a fare pipì nelle bottiglie"

Amazon ammette: "A volte i nostri autisti fanno pipì nelle bottiglie" (Di lunedì 5 aprile 2021) Amazon ha chiesto scusa a un deputato del partito democratico americano Marc Pokan che ha accusato il colosso fondato a Jeff Bezos di costringere i suoi autisti a urinare nelle bottiglie di plastica pur di fare in fretta nella consegna delle merci. (Zazoom Blog)

Erano però iniziate a trapelare alla stampa USA diverse testimonianze dei dipendenti che confermavano storie di questo tipo, in cui raccontavano di essersi ritrovati costretti a fare pipì in bottiglie di plastica per non arrivare in ritardo al luogo di consegna. (L'agone)

Quest'ultimo aveva denunciato attraverso i suoi social: "Retribuire i dipendenti con 15 dollari l’ora non vuol dire che si tratti di un posto di lavoro all’avanguardia, soprattutto se li costringi a fare la pipì nelle bottiglie di plastica" Tempo per fare pausa e andare in bagno: zero. (Tiscali Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr