Livorno choc, uccide un gatto e lo cucina sul marciapiede: arrestato 21enne straniero

Livorno choc, uccide un gatto e lo cucina sul marciapiede: arrestato 21enne straniero
Il Mattino Il Mattino (Interno)

I militari sono intervenuti stamattina poco prima delle 7 a seguito di numerose chiamate di cittadini.

Ultimo aggiornamento: 10:32.

È quanto ricostruito dai carabinieri, intervenuti stamani dopo più segnalazioni, e che hanno poi identificato l'autore in un 21enne straniero: sarà denunciato per uccisione di animali.

La notizia riportata su altre testate

Indignazione a Campiglia - VIDEO shock. Ha ucciso un gatto e si è messo a cucinarlo accendendo un fuoco sul marciapiede. Uccide un gatto e lo cucina in strada. (LaPresse)

A segnalare l’accaduto i testimoni che avrebbero assistito alla scena. Un episodio agghiacciante nella sua brutalità, ma purtroppo del tutto vero. (La Voce di Bolzano)

E’ quanto ricostruito dai carabinieri, intervenuti stamani dopo più segnalazioni, e che hanno poi identificato l’autore in un 21enne straniero: sarà denunciato per uccisione di animali. Il giovane è stato poi accompagnato in caserma in attesa che venga chiarita la sua posizione sul territorio nazionale: al momento non risulterebbe regolare. (Imola Oggi)

L'uomo viene portato in caserma. "I soldi ce li hai, vedo che hai le sigarette, i soldi per quelli ce li hai". (LA NAZIONE)

Secondo quanto è stato ricostruito dai carabinieri, il giovane avrebbe prima ucciso l'animale e poi tentato di cucinarlo in strada. Non è scattato l'arresto come scrive Ceccardi (non è previsto nella violazione dell'articolo 544 bis del codice penale, spiegano gli investigatori), ma una denuncia a piede libero. (La Repubblica Firenze.it)

Ammazza un gatto e lo cucina per strada. Ha ucciso un gatto e si è messo a cucinarlo accendendo un fuoco sul marciapiede. Un immigrato – dice Ceccardi postando un video con la scena raccontata – ha arrostito un gatto su un falò improvvisato nella piazza della stazione davanti alle persone in attesa di prendere il treno. (SulPanaro)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti