Lobby: Silvestri (M5S), 'ok a legge prova che trasparenza non è minaccia per paese'

Lobby: Silvestri (M5S), 'ok a legge prova che trasparenza non è minaccia per paese'
LiberoQuotidiano.it INTERNO

Prima di oggi circa 80 proposte di legge legate al concetto di trasparenza tra lobby e politica non solo hanno fallito ma non hanno mai visto nemmeno una discussione in Parlamento

La trasparenza e la partecipazione non sono una minaccia, e questo Paese è pieno di persone e associazioni che vogliono contribuire al processo decisionale e arricchirlo".

Lo afferma il deputato del Movimento 5 Stelle Francesco Silvestri, primo firmatario della proposta del M5S confluita nel testo unico sulla disciplina dell'attività di rappresentanza d'interessi, durante il suo intervento di oggi in Aula per l'approvazione del provvedimento. (LiberoQuotidiano.it)

Se ne è parlato anche su altre testate

Un elemento fondamentale per affrontare al meglio la stagione di riforme e di grandi opere che stiamo avviando grazie al Recovery Plan”. 12 gennaio 2022 a. a. a. Roma, 12 gen. (Adnkronos) - “La Camera dei deputati ha approvato oggi la legge voluta dal Movimento 5 Stelle, con prima firma Francesco Silvestri e Vittoria Baldino come relatrice, per regolamentare finalmente l'attività di lobbying dopo anni di attesa di un provvedimento del genere. (LiberoQuotidiano.it)

E ciò anche mediante procedure digitali e di ogni ulteriore attività preordinata a contribuire alla formazione delle decisioni pubbliche. Vengono escluse dal campo di applicazione della legge le attività svolte da esponenti di organizzazioni sindacali e imprenditoriali (Altalex)

“Un traguardo storico” lo ha definito nel suo intervento a Montecitorio Vittoria Baldino, capogruppo del Movimento 5 Stelle in commissione Affari costituzionali e relatrice del provvedimento. Dotare il nostro Paese di regole chiare e certe sulla rappresentanza di interessi è un obiettivo che dobbiamo portare a termine, soprattutto in vista delle imminenti risorse del Pnrr che dovranno essere spese al meglio. (Il Fatto Quotidiano)

Camera approva legge sul lobbying in politica: dal registro alle sanzioni e alle esenzioni, ecco le nuove regole

In parallelo, è stato introdotto lo strumento dell’Agenda degli incontri tra i decisori pubblici e i rappresentanti di interessi iscritti al Registro per la trasparenza: obbligatorio sarà, per questi ultimi, aggiornarla settimanalmente. (L'INDIPENDENTE)

Un codice Ateco specifico. Al Comitato spetta inoltre l’adozione di un Codice deontologico che stabilisce le modalità di comportamento cui devono attenersi coloro che svolgono l’attività di relazioni istituzionali per la rappresentanza di interessi. (Il Sole 24 ORE)

Camera approva la legge sul lobbying in politica: dal registro alle sanzioni e alle esenzioni, ecco le nuove regole di Gabriele Bartoloni. La proposta è passata con 339 voti a favore, nessun voto contrario e 42 astenuti (Fratelli d'Italia e i 5 Stelle di Alternativa c'è). (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr