Petrolio balza a 67$, assist a rally di ENI e Saipem sul Ftse Mib

Petrolio balza a 67$, assist a rally di ENI e Saipem sul Ftse Mib
Finanzaonline.com ECONOMIA

La nuova ondata del virus ha portato ad un calo delle vendite di carburante ad aprile per l’India che è il terzo consumatore mondiale.

IL WTI segna +1,46% a 64,5 dollari, mentre il Brent è balzato di slancio sopra i 67 dollari (+1,35% a 67,6$.

Dopo una prima parte di giornata cauta, il petrolio ha imboccato la via dei rialzi.

A Piazza Affari si giovano del rally del petrolio i titoli oil quali ENI (close a +1,71% a 10,10 euro), Saipem (+1,95%) e Tenaris (+0,89%)

L’India ha segnalato oltre 300.000 nuovi casi di coronavirus per il 12° giorno consecutivo, ma l’impennata dei casi sembra essersi arrestata. (Finanzaonline.com)

Se ne è parlato anche su altre testate

L’eventuale cedimento di un primo supporto statico posto a 31,49 euro, al contrario, potrebbe spingere i corsi delle azioni Banca Generali verso il successivo, sempre statico, individuabile a 30,66 euro. (Il Cittadino on line)

Si tratta della prima nel settore delle criptovalute ad aver superato il valore di 1 miliardo. Partenza robusta per gli indici di Wall Street, che risalgono dopo i cali di ieri soprattutto grazie al rimbalzo dei titoli tech. (Milano Finanza)

Gli investitori lo attendono al varco a margine dei conti per avere qualche prima indicazione sulle scelte strategiche che porterà avanti, in primis sul fronte M&A Il titolo segna +2,37% a 8,765 euro, miglior performer a metà seduta di tutto il Ftse Mib. (Finanzaonline.com)

Mercati – I titoli protagonisti del Ftse Mib ad aprile

Sono alcuni dei temi del comunicato conclusivo del vertice di Londra dei ministri degli Esteri del G7. I Paesi del G7 "si impegnano per rafforzare le società aperte, i valori condivisi, e l'ordine internazionale fondato sulle regole". (Yahoo Finanza)

Sul fronte macro, l’agenda di oggi prevede inoltre la lettura finale di aprile degli indici Pmi manifatturiero di Francia, Germania, Italia, Eurozona e Stati Uniti, oltre all’Ism manifatturiero americano. (Il Cittadino on line)

Al di fuori dell’azionario, ad aprile i prezzi dei futures sul Crude Oil sono tornati a correre (+7%), ritornando in area 63,5 dollari al barile, dopo lo storno di marzo (-3,4%). Sul terzo gradino del podio di questa speciale graduatoria di aprile Banca Generali (+6%) che il prossimo 11 maggio (prima dell’apertura dei mercati) comunicherà i risultati del primo trimestre del 2021. (Il Cittadino on line)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr