Violenza sessuale a Campobello di Mazara, il padre a fianco della figlia per chiedere giustizia

Violenza sessuale a Campobello di Mazara, il padre a fianco della figlia per chiedere giustizia
BlogSicilia.it INTERNO

Il racconto della vittima è stato sempre coerente e preciso.

Questa è una storia di orrori, ma anche di coraggio, perché la vittima dello stupro ha continuato a chiedere verità e giustizia.

Le indagini dei carabinieri. La giovane violentata dal branco a Campobello di Mazara non ha avuto dubbi.

“Io chiedevo aiuto, cercavo di divincolarmi — è drammatico il racconto della vittima — mi temevano le braccia, ho sbattuto la testa contro il muro

Intanto sono stati fissati per lunedì gli interrogatori di garanzia dei 4 ragazzi arrestati ieri con l’accusa di violenza nei confronti di una ragazza diciottenne di Campobello di Mazara. (BlogSicilia.it)

Se ne è parlato anche su altri giornali

sce allo scoperto uno dei quattro ragazzi di Campobello di Mazara accusati di aver stuprato, in gruppo, una ragazza di 18 anni in una casa di Tre Fontane. In questi giorni Campobello è sotto shock per una vicenda che fotografa un contesto di violenza gratuita, di omissioni, mezze verità. (Tp24)

E questo nonostante sua figlia, la sera prima, avesse addirittura tentato il suicidio con un coltello in cucina. La ragazza ha raccontato di essere stata invitata ad una festa in una casa di amici. (Tp24)

Il papà, spiega il procuratore Pantaleo, “Dopo un primo momento, ha mostrato piena solidarietà alla figlia e ha collaborato per l’accertamento dei fatti”. La vicenda del padre della ragazza di Campobello di Mazara che ha denunciato uno stupro di gruppo e che ha difeso i presunti violentatori ha scosso tutti. (neXt Quotidiano)

Violenza sessuale a Campobello di Mazara, uno dei giovani insulta i giornalisti

Tuttavia, pochissimi istanti dopo l’inizio del rapporto, il giovane non esitava ad invitare gli altri amici; sebbene il ripetuto diniego della giovane, i ragazzi agendo secondo la “logica del branco” profittavano della sua inferiorità fisica e psichica che le impediva di resistere. (tvio)

Il padre della studentessa di Campobello di Mazara ha chiamato in caserma per difendere i presunti stupratori. Ieri ci sono stati quattro arresti dopo la denuncia di una ragazza di diciotto anni che ha raccontato di aver subito una violenza sessuale di gruppo a una festa privata a Campobello di Mazara. (neXt Quotidiano)

In un primo momento il padre della ragazza aveva appreso in modo sommario dalla figlia, arrivata a casa a notte fonda, cosa era accaduto. Le indagini dei carabinieri. E’ uscito allo scoperto dicendo di non essere il bruto violentatore della giovane di Campobello di Mazara (BlogSicilia.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr