Covid, nuovo decreto: stop agli spostamenti tra Regioni fino al 27 marzo e il nuovo divieto per la zona rossa

Covid, nuovo decreto: stop agli spostamenti tra Regioni fino al 27 marzo e il nuovo divieto per la zona rossa
Thesocialpost.it INTERNO

Covid e nuovo decreto: gli spostamenti. Tra le misure approvate oggi dal Consiglio dei ministri nel nuovo decreto Covid resta prevista, nelle zone gialle e arancioni, la possibilità di spostarsi una sola volta al giorno verso un’altra abitazione privata abitata.

Covid: no agli spostamenti tra regioni. Come ci si aspettava, prolungato il divieto di spostamenti tra Regioni, che è valido fino al prossimo 27 marzo

Il Consiglio dei ministri ha approvato un nuovo decreto con le regole per evitare il propagarsi del Covid-19. (Thesocialpost.it)

Ne parlano anche altri giornali

Decreto Covid, spostamenti tra regioni ancora vietati. Il governo ha prolungato fino al prossimo 27 marzo: novità per la zona rossa. La legge che vieta gli spostamenti tra regioni e province autonome diverse da quelle di residenza o domicilio è stata prolungata di un mese circa. (Vesuvius.it)

E’ arrivata nella tarda serata di ieri la decisione da parte del CTS e del Governo di prorogare il divieto degli spostamenti fra le regioni per 30 giorni ovvero sino al 27 marzo prossimo. Le Regioni chiedono poi di accelerare decisamente nella campagna vaccinale, reperendo le dosi necessarie, e collegando il problema ai criteri che hanno regolato finora i colori, in primis l’inesorabile Rt, l’indice di trasmissibilità. (Valseriana News)

Il provvedimento proroga, dunque, anche la regola che limita gli spostamenti verso le abitazioni private a due adulti con in più solo i figli minori di 14 anni. Questa possibilità non varrà più nelle aree rosse (ciociariaoggi.it)

Covid, divieto di spostamenti fra regioni prorogato fino al 27 marzo

Nelle regioni rosse non sarà possibile andare a trovare amici e parenti. Fino al 27 marzo non ci si potrà spostare tra regioni diverse o province autonome. (Il Quotidiano del Molse)

Gli enti territoriali hanno chiesto chiarezza a proposito dei ristori contestuali alle chiusure, della revisione dei parametri che determinano la divisione in fasce colorate, dell’ampliamento della cabina di regia sulla pandemia ai ministeri economici e un’accelerazione sui vaccini. (La Voce Apuana)

Il consiglio dei ministri ha approvato oggi lunedì 22 febbraio il decreto legge Covid. Sono sempre consentiti gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o motivi di salute. (Il Mattino di Padova)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr