Recovery, via libera del Cdm al Pnrr. Ora il testo viene mandato a Bruxelles

La Sentinella del Canavese INTERNO

Dal Cdm è arrivato anche il disco verde al decreto legge che istituisce il fondo complementare di 30,6 miliardi che accompagnerà il Recovery e finalizzato agli investimenti che, per motivazione di tempi o per natura, non possono rientrare nel Pnrr.

Ultimo passaggio in Consiglio dei ministri del Piano nazionale di ripresa e resilienza.

«C'è stata una presa d'atto del testo, che ora verrà inviato a Bruxelles», spiega all'Adnkronos un ministro al termine del Cdm

(La Sentinella del Canavese)

Ne parlano anche altre fonti

Si è conclusa a Palazzo Chigi, la riunione del Consiglio dei ministri per l’approvazione del decreto Proroghe di primavera (in cui, come anticipato non c’è il pacchetto fiscale), il Recovery Plan nella sua versione definitiva (prima de (Redazione Jamma)

(LaPresse) – La Commissione europea ha ricevuto i piani ufficiali di ripresa e resilienza da Danimarca, Spagna, Lettonia e Lussemburgo. Milano, 30 apr. (LaPresse)

Una nuova proroga potrebbe essere inserita in un decreto Sostegni bis e portare la scadenza fino a luglio Le proroghe riguardano poi le scadenze dei documenti d'identità anche quelli già prorogati finora al 30 aprile. (TG La7)

Recovery, da Cdm via libera al Pnrr: il piano italiano inviato a Bruxelles entro scadenza

Roma, 29 aprile 2021 - Il Consiglio dei ministri ha approvato la versione finale del Recovery plan. "Il Pnrr proposto dal governo Draghi è un piano di visione, di riforma, di strategia", ha detto all'Ansa la ministra Elena Bonetti. (QUOTIDIANO.NET)

FONDO COMPLEMENTARE AL PNRR. Misure urgenti relative al fondo complementare al Piano nazionale di ripresa e resilienza e altre misure urgenti per gli investimenti (decreto-legge). Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi e del Ministro dell’economia e delle finanze Daniele Franco, ha approvato un decreto-legge che introduce misure urgenti relative al fondo complementare al Piano nazionale di ripresa e resilienza e altre misure urgenti per gli investimenti. (Termoli Online)

Da un punto di vista formale, quella del Consiglio dei ministri è stata una ‘presa d’atto' che ha seguito l’illustrazione del piano italiano da parte del ministro dell’Economia, Daniele Franco. Ora il Recovery plan italiano verrà inviato alla Commissione europea, rispettando la scadenza del 30 aprile. (Fanpage.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr