Covid, over 50 scrive su modulo ‘Stato responsabile per danni’, medici si rifiutano di vaccinarla

Italia Sera SALUTE

Il caso viene reso noto oggi dal Codacons, a cui la donna si è rivolta per ottenere assistenza legale.

Il personale sanitario del centro vaccinale si accorge della postilla scritta a penna dalla donna, e ne nasce una accesa discussione.

Una vicenda che potrebbe ora finire in tribunale

La signora si vede così costretta a riportare per iscritto sullo stesso modulo: ‘Desidero vaccinarmi qui ed ora, ma non mi viene effettuata la vaccinazione perché ho inserito la postilla che non esonera lo Stato Italiano’. (Italia Sera)

Su altre fonti

Il caso viene reso noto oggi dal Codacons, a cui la donna si è rivolta per ottenere assistenza legale. Il personale sanitario del centro vaccinale si accorge della postilla scritta a penna dalla donna, e ne nasce una accesa discussione. (Gazzetta di Firenze)

Come trattato nella scorsa puntata di MARSICAST (CLICCA PER VEDERE LA PUNTATA), con l’obbligo di vaccinazione, lo Stato si assume anche la responsabilità dei danni per gli over 50 (categoria obbligata). (MarsicaWeb)

Sui moduli del consenso informato ha aggiunto una postilla che obbligava lo Stato a ritenersi responsabile in caso di eventuali danni. Si comunica alla paziente che si potrà procedere alla vaccinazione solo previa firma del consenso informato’”. (codacons.it)

Il personale sanitario del centro vaccinale si accorge della postilla scritta a penna dalla donna, e ne nasce una accesa discussione. (GameGurus)

Covid, over 50 scrive su modulo ‘Stato responsabile per danni’, medici si rifiutano di vaccinarla. Eclatante quanto accaduto in un centro vaccinale di Roma, dove una donna over50, a seguito dell’obbligo vaccinale introdotto dal Governo, si è recata per sottoporsi alla vaccinazione anti-Covid, venendo rispedita a casa dal personale medico, che si è rifiutato di somministrare la dose di vaccino. (Entilocali-online)

Capofila della disputa mediatica l’associazione di consumatori Codacons che si è levata a difesa dei cittadini chiedendo con urgenza la revisione del modulo. Secondo Rienzi lo Stato dovrebbe essere individuato come l’unico responsabile delle eventuali conseguenze collaterali collegate al vaccino. (Corriere della Calabria)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr