Società benefit: credito d'imposta per costituzione o trasformazione prorogato al 30 giugno

Ipsoa ECONOMIA

Il credito d’imposta viene reso utilizzabile in compensazione a decorrere dal 2021, in luogo di prevederne tale uso per il solo anno 2021.

Il credito d’imposta viene reso utilizzabile in compensazione a decorrere dal 2021, in luogo di prevederne tale uso per il solo anno 2021

183/2020, convertito in costi di costituzione o trasformazione in società benefit, estendendo la possibilità di fruire del bonus anche per i costi sostenuti nel primo semestre 2021 (30 giugno). (Ipsoa)

Ne parlano anche altri giornali

Questi provvedimenti per alcuni soggetti riguardano il riconoscimento del credito teorico, per altri soggetti il riconoscimento del credito definitivo. Secondo decreto. Con il secondo decreto, sostanzialmente, sono riconosciuti i crediti d’imposta teorici a due imprese di produzione cinematografica. (InvestireOggi.it)

Tale credito d’imposta non può essere venduto separatamente in quanto non costituisce un asset autonomo. Pertanto, la fusione aziendale può essere utilizzata per la chiusura di una società, anche semplicemente in alternativa alla liquidazione, ed è un’opzione legittimamente a disposizione del contribuente (InvestireOggi.it)

La contestazione dell’UE riguardava l’esclusione dal beneficio in parola in base all’iscrizione o meno nel Registro internazionale e non anche l’esclusione dal beneficio dei soggetti non residenti sprovvisti di stabile organizzazione in Italia (Ipsoa)

Credito di imposta ricerca e sviluppo 2021: codice tributo per le maggiorazioni. Ma tempi più lunghi e percentuali più alte non sono le uniche novità da rendere operative. (Informazione Fiscale)

Il primo codice è quello ormai “solito” – il 6938 – ed è relativo ai crediti d’imposta maturati per le spese in ricerca, sviluppo, innovazione e design sostenute nel 2020. Si tratta del credito introdotto con la legge 160/2019 che ha “rivoluzionato” il credito d’imposta passando dal meccanismo incrementale a quello assoluto. (Innovation Post)

Il credito d’imposta può essere speso appena il bene materiale o immateriale viene utilizzato nel ciclo aziendale Il credito d’imposta sarà pari al 15% invece, nel caso in cui gli investimenti siano effettuati per acquistare strumenti e dispositivi atti a favorire il cosiddetto smartworking. (Proiezioni di Borsa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr