Dl Sostegni bis, il Mise sblocca 190 milioni di aiuti in attesa del decreto ter: a chi vanno

QuiFinanza ECONOMIA

Il Mise sblocca nuovi aiuti in attesa del Dl Sostegni ter: 30 milioni all’industria conciaria. Nell’ultimo provvedimento dell’8 gennaio 2022, il ministero dello Sviluppo economico ha previsto 30 milioni di euro da erogare alle aziende dell’industria conciaria per investimenti in competitività, ricerca e sostenibilità ambientale.

Il governo è al lavoro su un Decreto Sostegni “ter” con nuovi indennizzi da destinare ai diversi settori in difficoltà economica, ma nel frattempo il Mise rende operative altre risorse per le attività ancora in crisi dal precedente Dl Sostegni bis. (QuiFinanza)

Su altre testate

La pandemia ha a lungo sospeso anche le feste private, a partire dai matrimoni. Chi lavora all’allestimento di convegni e fiere, che la pandemia ha reso impossibile realizzare per lungo tempo, potrà contare su aiuti da 1.000 a 10mila euro. (Siena News)

Bandi tutti pubblicati sul sito dell’azienda regionale Sviluppo Toscana, dove è possibile scaricare la documentazione necessaria e compilare le domande. Contributi da mille fino a 500 mila euro per le micro, piccole e medie imprese che gestiscono stabilimenti balneari” (LuccaInDiretta)

Qualora si registrasse un avanzo a seguito della prima scadenza. Finalità. Sostenere le persone con disabilità grave prive dell’adeguato sostegno familiare attraverso l’attivazione di misure di. assistenza, cura e protezione. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

Per le terme valgono gli stessi termini di presentazione, ma si lavora ad un proroga fino al 21 febbraio. Contributi da mille fino a 500 mila euro per le micro, piccole e medie imprese che gestiscono stabilimenti balneari (Controradio)

Bandi tutti pubblicati sul sito dell’azienda regionale Sviluppo Toscana, dove è possibile scaricare la documentazione necessaria e compilare le domande. Per le terme valgono gli stessi termini di presentazione, ma si lavora a un proroga fino al 21 febbraio. (SerchioInDiretta)

Per matrimoni, eventi privati, fiere, convegni ed eventi pubblici la scadenza è il 31 gennaio. Per le terme valgono gli stessi termini di presentazione, ma si lavora ad un proroga fino al 21 febbraio. (Agenzia Impress)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr