Colpi di arma da fuoco: hanno sparato a Fico

Nicola Porro ESTERI

Slovacchia sotto choc: attentato al primo ministro Robert Fico. Il politico è stato ferito da alcuni colpi d’arma da fuoco all’addome, al petto e un arto. L’attacco è avvenuto al termine di una riunione del governo, nei pressi di un centro culturale della città di Handlova. Dopo aver salutato la folla, il premier slovacco è stato raggiunto dai proiettili esplosi da un uomo – un settantunenne originario di Levice – fermato da alcuni passanti e immediatamente arrestato dalle forze dell’ordine presenti nell’area. (Nicola Porro)

Ne parlano anche altre testate

Bruxelles – Il primo ministro della Slovacchia, Robert Fico, è rimasto ferito a seguito di una sparatoria nella città di Handlová e ora si trova in ospedale in condizioni gravi. Lo riportano i media locali slovacchi, che hanno reso nota la dinamica della sparatoria avuta luogo oggi (15 maggio) al termine di una riunione pubblica fuori dalla capitale. (EuNews)

Attentato Robert Fico, l'aggressore al primo ministro prima degli spari: «Robo vieni qui» L'arma L'arma utilizzata era denunciata legalmente, scrive il quotidiano online Aktality.sk, secondo cui stesso sarebbe stato vittima di un'aggressione armata in un centro commerciale a Levice dove vive e proprio per questo avrebbe deciso di dotarsi di una pistola. (ilmessaggero.it)

Anche a nome del Governo italiano desidero esprimere la più ferma condanna di ogni forma di violenza e attacco ai principi cardine della democrazia e delle libertà. Tutti i miei pensieri sono per lui, la sua famiglia e l’amico popolo slovacco. (Governo)

“Signore e signori, la sessione è sospesa a tempo indeterminato perché il Primo Ministro della Repubblica Slovacca è stato colpito da un proiettile. Questo è il vostro lavoro”, l’annuncio amareggiato del vicepresidente del Parlamento slovacco Lubos Blaha una volta appresa la notizia dello sparatoria in cui è stato ferito il primo ministro Robert Fico (LAPRESSE)

Il premier slovacco è stato ferito a colpi di arma da fuoco subito dopo la riunione di governo a Handlova, vicino Bratislava. Lo riferisce la Bbc. Arrestato l'aggressore, i particolari (Livesicilia.it)

Semplificando molto: il premier slovacco è il leader di una formazione nazionalista di sinistra che prende le mosse dal vecchio partito comunista (e che ora è stato sospeso dalla famiglia dei Socialisti europei), mentre Orban è nato e cresciuto nel solco dell'opposizione all'Unione sovietica, negli anni Ottanta il suo partito, Fidesz, chiedeva riforme liberali ed era favorevole all'integrazione europea. (ilmessaggero.it)