Utilizzo del credito d'imposta prima casa

Euroconference NEWS ECONOMIA

prevede che, in caso di vendita di un immobile acquistato con le agevolazioni prima casa (aliquota agevolata prevista ai fini dell’imposta di registro o dell’Iva) e successivo riacquisto, entro un anno dall’alienazione, di una nuova “prima casa”, spetta un credito d’imposta fino a concorrenza dell’imposta di registro o dell’Iva versata in relazione al precedente acquisto agevolato.

I contribuenti hanno, dunque, la facoltà di scegliere la modalità di utilizzo del credito di imposta loro spettante secondo le modalità sopraindicate

Pertanto, i termini entro i quali bisogna porre in essere gli adempimenti necessari per non perdere le agevolazioni prima casa riprenderanno a decorrere dal 1° gennaio 2022. (Euroconference NEWS)

La notizia riportata su altri media

Apriranno il prossimo 4 ottobre le domande per richiedere il bonus sanificazione 2021, il credito d’imposta a favore di imprese e professionisti da calcolare sulle spese sostenute per sanificare gli ambienti di lavoro e per acquistare i dispositivi di protezione individuale. (I-Dome.com)

Sanificazione, tamponi e DPI, bonus fino a 60mila euro 26 Maggio 2021 Pronto il modello di domanda per il credito d’imposta sulle spese di sanificazione, DPI e strumenti di di lavoro sostenute nei mesi di giugno, luglio e agosto 2021. (PMI.it)

A Fisco Oggi, la rivista telematica dell'Agenzia delle Entrate, una cotribuente ha domandato: "E' vero che posso chiedere il credito d'imposta per il riacquisto della prima casa anche se l'acquisto della nuova abitazione avviene prima della vendita del vecchio immobile?". (idealista.it/news)

Il credito d’imposta non concorre alla formazione del reddito ai fini delle imposte sui redditi e IRAP. Credito d’imposta commissioni POS. Intervenendo sulla formulazione dell’art. (Ipsoa)

Inspiegabilmente, infatti, il credito di imposta era stato prorogato per le altre zone economiche speciali (Zes) d’Italia e per il Mezzogiorno, ma non per le imprese del Centro Italia colpite dal sisma. (Cronache Maceratesi)

Ovviamente, il credito d’imposta non concorre alla formazione del reddito ai fini delle imposte sui redditi e IRAP. Tale credito denominato "Credito per commissioni POS", viene quindi potenziato. (Commercialista Telematico | Software fiscali, ebook, formulari e videoconferenze accreditate)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr