Haiti, 1.300 i morti, più di 5.700 i feriti, migliaia le case e gli edifici distrutti e arriva una tempesta

La Repubblica ESTERI

Il governo di Haiti ha intanto diffuso una "allerta gialla" per l'imminente passaggio dell'uragano Grace, declassato per ora a tempesta.

Per sostenere le famiglie sfollate, AVSI ha lanciato la raccolta fondi Terremoto a Haiti: un aiuto subito.

Secondo il Centro nazionale degli uragani (Nhc) della Florida, ieri Grace ha perduto parte della sua forza ed è stato declassato da tempesta tropicale a depressione tropicale

L'uragano in arrivo "declassato" a "tempesta tropicale". (La Repubblica)

Su altre fonti

Sono almeno 2.189 le vittime, mentre si contano ancora oltre 300 dispersi e circa 12 mila feriti. Si aggrava di ora in ora il bilancio del terribile terremoto (magnitudo 7.2) che ha colpito Sabato scorso Haiti, causando tanti crolli e devastazione in numerosi centri abitati. (InMeteo)

Attualmente sta transitando su Porto Rico, dove si registrano piogge battenti nella regione occidentale del Paese. Sono questi i numeri tragici del terremoto che è tornato a colpire Haiti. (Antimafia Duemila)

(Foto ANSA/SIR). Oltre ai 3 milioni di euro in fondi umanitari mobilitati dall’Ue per far fronte ai bisogni più urgenti all’indomani del terremoto ad Haiti, l’Unione sta approntando – in dialogo con le autorità haitiane – ulteriori forme di assistenza. (Servizio Informazione Religiosa)

Abbiamo supportato l’ospedale locale di Sainte-Thérèse a Miragoâne con donazioni di forniture mediche e il supporto medico dei nostri chirurghi e infermieri. Molti ospedali hanno dovuto evacuare i loro pazienti e molte strutture attualmente funzionanti sono sovraffollate e con medicine e forniture mediche limitate. (Medici Senza Frontiere)

In questo scenario così difficile parole di speranza arrivano dalla scrittrice haitiana Edwige Danticat da anni residente negli Stati Uniti, «Il mio popolo è stato costretto per anni a dover sviluppare meccanismi di sopravvivenza E si è attivata anche la solidarietà internazionale, dal Messico agli Stati Uniti, passando persino per il martoriato Venezuela, che sta inviando cibo, medicine, uomini. (Corriere del Ticino)

«Il terremoto di magnitudo 7.2 che ha colpito Haiti ha recato danni alle strutture d’asilo costruite da suor Marcella. Per questo è nata una nuova raccolta fondi, per aiutarla nella ricostruzione e nel sostegno continuo al popolo haitiano». (InformazioneOnline.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr