Kamala Harris: “Non venite negli Usa”

Kamala Harris: “Non venite negli Usa”
Per saperne di più:
Ticinonews.ch ESTERI

“Secondo, gli Usa hanno speso decenni contribuendo al cambio di regimi e a destabilizzare l’America latina.

“Non venite negli Stati Uniti, noi continueremo ad applicare le nostre leggi e a difendere i nostri confini.

Se venite sarete respinti”: è già polemica in Usa per il monito lanciato agli immigrati centroamericani da Kamala Harris in Guatemala nel suo primo viaggio all’estero, proseguito oggi in Messico (Ticinonews.ch)

La notizia riportata su altri media

La vicepresidente americana Kamala Harris, durante il suo primo viaggio all'estero da quando ha assunto l'incarico, ha esortato gli aspiranti migranti del Guatemala a non tentare di entrare illegalmente nel Paese, affermando che il viaggio verso nord è pericoloso e a beneficiare dei loro tentativi sarebbero principalmente i trafficanti di persone. (Il Manifesto)

editato in: da. Jill Biden e Kamala Harris, i look impeccabili per la cerimonia di insediamento. La prima visita ufficiale all’estero di Kamala Harris è già entrata nella storia per le parole pronunciate durante il suo discorso in Guatemala (DiLei)

Ocasio - Cortez, leader dell’ala sinistra del partito democratico ha addirittura definito “deludenti” le parole di Harris riguardo l’immigrazione. Lei, la prima presidente prima vicepresidente afroamericana e di origini asiatiche nella storia degli Stati Uniti (L'HuffPost)

Harris ai migranti: «Non venite, vi respingeremo»

LEGGI ORA Più je ne sais quoi per tutte! Anche Alexandria Ocasio-Cortez ha definito il discorso "deludente" in un tweet aggiungendo che "In primo luogo, chiedere asilo a qualsiasi confine degli Stati Uniti è un metodo di arrivo legale al 100%" e che “In secondo luogo, gli Stati Uniti hanno trascorso decenni a contribuire al cambio di regime e alla destabilizzazione in America Latina. (elle.com)

Semplificando (molto) il ciclico inverarsi del dibattito si può sostenere che la destra sta qui: ‘li facciamo affondare tutti’, mentre la sinistra più o meno qui: ‘li facciamo entrare tutti’. Non c’è niente da fare, i buoni propositi globali di sinistra su immigrazione e sicurezza finiscono ineluttabilmente per infrangersi contro il muro di Zanonato. (L'HuffPost)

E se venite sarete respinti e rispediti indietro. Ad aprile sono entrati in Usa oltre 178mila migranti, oltre il 40% da Honduras, Guatemala e Salvador. (Quotidiano.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr