Paolo Nori, la Bicocca e Dostoevskij, parla il prorettore: «Volevamo rinviare e aggiungere autori ucraini»

Corriere Milano INTERNO

Il prorettore Casiraghi «Figuriamoci se un ateneo aveva intenzione di censurare delle lezioni», dice subito il prorettore Casiraghi.

L’idea era rinviare il corso su Dostoevskij per ampliarlo e aggiungere altri aspetti.

di Federica Cavadini. Università Bicocca, il prorettore alla didattica Maurizio Casiraghi: «Nessuna censura, quella email è stato un errore.

La ministra Messa: bene la retromarcia. (Corriere Milano)

Ne parlano anche altre fonti

Vitale stigmatizza con forza la scelta, poi rientrata, dell'Università Bicocca di Milano di rimandare le lezioni dello scrittore e docente Paolo Nori su Dostoevskij. Che cosa ha a che vedere Dostoevskij con la crudeltà e l'efferatezza di un povero pazzo? (MilanoToday.it)

Nori: “Farò corso su Dostoevskij altrove, Bicocca vuole che parli di autori ucraini che non conosco” Paolo Nori avrebbe dovuto tenere, presso l’Università degli Studi di Milano Bicocca, un corso su Fëdor Dostoevskij. (Fanpage.it)

E il prorettore Casiraghi: "Volevamo solo migliorare il corso aggiungendo anche altri contenuti" (La Repubblica)

Lo fa con un post pubblicato in serata su Facebook dopo che l’ateneo aveva fatto dietrofront in seguito alle proteste. «Il prorettore di Bicocca Casiraghi racconta i motivi per cui hanno sospeso il mio corso. (Open)

Ci tengo a ringraziare tutti i volontari del teatro Govi e sono certo che presto ci sarà il momento teatrale che auspico e invito tutta la cittadinanza a partecipare" (GenovaToday)

Dopo le polemiche sui social per il rinvio nei giorni di tensione per l’invasione russa in Ucraina, l’Università Bicocca conferma le lezioni di Paolo Nori su Fëdor M. Dostoevskij. Ma lo scrittore non ci sarà: “Non condivido questa idea che se parli di un autore russo devi parlare anche di un autore ucraino, ma ognuno ha le proprie idee. (Il Libraio)