Rifiuti, chi è positivo al covid deve gettarli nell'indifferenziato

LA NAZIONE INTERNO

Gli operatori dell'azienda ricontatteranno il richiedente

Firenze, 11 gennaio 2022 - Con la nuova ordinanza del presidente della Regione, Eugenio Giani, i rifiuti prodotti dalle persone risultate positive al covid-19 in isolamento domiciliare non dovranno più essere raccolti a parte ma gettati nell'indifferenziato, in un doppio sacco, sospendendo quindi la raccolta differenziata.

"Soltanto in alcuni specifici casi di comprovata impossibilità di conferire i rifiuti nelle modalità abituali sopra indicate (ovvero per assenza di rete parentale, amicale, sociale di supporto), si potrà attivare un servizio temporaneo di ritiro al tuo domicilio e limitato al solo periodo di isolamento obbligatorio" telefonando al numero Verde di Sei Toscana 800127484 selezionando l’opzione 5,“Servizio Covid”. (LA NAZIONE)

Ne parlano anche altre fonti

Con la nuova fase acuta della pandemia cambiano anche le modalità di conferimento e raccolta rifiuti domestici da parte di Alia Servizi Ambientali per soggetti positivi in isolamento domiciliare. (La Nazione)

I rifiuti dovranno semplicemente essere conferiti nell’indifferenziato usando almeno 2 sacchetti uno dentro l’altro, chiusi bene e abbastanza resistenti, per ridurre il rischio di eventuali rotture. Cambia la modalità di raccolta dei rifiuti per i cittadini positivi al Covid. (LuccaInDiretta)

Rimane poi garantito il ritiro aggiuntivo del sacco dei pannolini o pannoloni per le utenze che abbiano attivato il servizio a richiesta. In questo modo non sarà più necessario attivare il servizio dedicato, ma basterà fruire della raccolta ordinaria secondo quanto già previsto dai calendari di raccolta. (LuccaInDiretta)

Quattrocento utenze Covid da gestire nei primi giorni di novembre, un migliaio a partire da inizio dicembre e 4.178 richieste il 10 gennaio. Con la nuova ordinanza della Regione, da martedìi rifiuti delle persone positive in isolamento domiciliare non dovranno più essere messi nei sacchi rossi, né differenziati. (LA NAZIONE)

Nelle aree in cui la raccolta è svolta con contenitori stradali (cassonetti o postazioni interrate) il sacco andrà inserito nel contenitore Alia dedicato al rifiuto residuo non differenziabile. (LA NAZIONE)

Il nostro obiettivo è di tornare quanto prima alla raccolta differenziata, fondamentale per supportare la transizione verso un’economia di tipo circolare Con la nuova ordinanza i rifiuti saranno dunque conferiti nell’indifferenziato ed esposti con le modalità tipiche di ciascun territorio. (055firenze)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr