Omicidio Daphne Caruana Galizia: uno dei sospettati si dichiara colpevole

Omicidio Daphne Caruana Galizia: uno dei sospettati si dichiara colpevole
TG La7 ESTERI

esteri. di Redazione Online. Svolta nel processo per l'omicidio di Daphne Galizia Caruana: uno dei tre uomini accusati di essere i sicari della giornalista maltese, uccisa con una bomba nel 2017, si è dichiarato colpevole ed è stato condannato a 15 anni.

Prima di emettere la sentenza, la giudice Edwina Grima ha chiesto a Muscat se intendesse ritirare la dichiarazione di colpevolezza.

L'uomo ha confermato: "Non ce n'è bisogno"

Vince Muscat, il pentito detto 'Il-Kohhu', per la prima volta si è dissociato dai complici e con le sue dichiarazioni ha permesso l'arresto di tre persone sospettate di aver fornito la bomba che ha ucciso la reporter. (TG La7)

Su altre testate

Leggi su firenzepost (Di martedì 23 febbraio 2021) L'uomo, cha ha cominciato a collaborare con la giustizia nella primavera 2019, ha confermato la dichiarazione di colpevolezza L'articolo proviene da Firenze Post. (Zazoom Blog)

Solo nel pianeta disagio è meglio non farla se poi si esce comunque subito. Leggi. (Zazoom Blog)

Internazionale | 23 Feb 2021 CONDIVIDI:. Omicidio Caruana Galizia, 15 anni di carcere a Vince Muscat. Accusato insieme ai fratelli Alfred e George Degiorgio di avere installato e fatto detonare l'ordigno che ha ucciso la giornalista nella sua auto nell'ottobre del 2017, l'uomo si è dichiarato colpevole e ha iniziato a collaborare. (Fnsi)

Omicidio Caruana Galizia: un imputato si dichiara colpevole Euronews

Alfred e George Degiorgio, i due fratelli anch'essi accusato dell'omicidio, hanno assistito impassibili all'udienza nella quale Muscat ammetteva la propria colpevolezza. Prima di emettere la sentenza, la giudice Edwina Grima ha chiesto a Muscat se intendesse ripensare la dichiarazione di colpevolezza. (La Tribuna di Treviso)

Una svolta, arrivata martedì 23 febbraio nel processo per un omicidio efferato che aveva suscitato indignazione non soltanto a Malta ma in tutto il mondo. Con le sue inchieste, Daphne Caruana Galizia era arrivata a toccare i vertici del proprio paese: il ministro dell’Energia, il capo di gabinetto e perfino la moglie del primo ministro Joseph Muscat sono stati sospettati di aver aperto conti bancari offshore. (LifeGate)

Uno dei tre imputati, Vince Muscat, esponente della malavita locale, si è dichiarato colpevole dell'omicidio durante un'udienza preliminare del processo, che si tiene a Malta. I tre imputati, Muscat e i Degiorgio, sono già noti alle forze dell'ordine per episodi di criminalità comune. (Notizie - MSN Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr