Vaccinazione da oggi doppio turno all'ex Creaf con ultra ottantenni e categorie Astrazeneca [notiziediprato.it]

Vaccinazione da oggi doppio turno all'ex Creaf con ultra ottantenni e categorie Astrazeneca [notiziediprato.it]
notiziediprato.it ECONOMIA

h 13:00 commenti. Vaccinazione da oggi doppio turno all’ex Creaf con ultra ottantenni e categorie Astrazeneca. Una squadra di 97 medici di famiglia appartenenti a medicine di gruppo di diverse Aggregazioni Territoriali è già al lavoro.

Una squadra di 97 medici di famiglia appartenenti a medicine di gruppo di diverse Aggregazioni Territoriali è già al lavoro.

Grazie all’impegno e alla grande collaborazione dei medici di medicina generale e del personale sanitario stiamo proseguendo questa seconda fase"

Da oggi, all’edificio 2 del Centro Pegaso, ex Creaf, inizieranno le vaccinazioni per chi ha più di 80 anni con l’utilizzo di Pfizer (notiziediprato.it)

Ne parlano anche altre testate

La conferma era arrivata inizialmente da una circolare del Ministero della Salute: ok AstraZeneca over 55, quindi fino ai 65 anni di età in buone condizioni di salute Con l'arrivo della prossima fornitura potremo così aprire a nuove prenotazioni e categorie accelerando i tempi per rendere presto la #ToscanasiCura". (gonews)

Su oltre 542 mila dosi arrivate in Italia entro il 13 febbraio ne sono state impiegate poco più di 110 mila, circa il 20% (dato aggiornato al 22 febbraio). Tra le Regioni più virtuose la Toscana, che ha utilizzato il. (Il Mattino)

La decisione è arrivata in seguito al parere del Comitato tecnico scientifico dell’Aifa ed è frutto di nuove evidenze scientifiche che “riportano stime di efficacia del vaccino superiori a quelle precedentemente riportate, e dati di immunogenicità in soggetti di età superiore ai 55 anni, nonché nuove raccomandazioni internazionali tra cui il parere del gruppo Sage dell’Oms”. (Scuolainforma)

Astrazeneca fino a 65 anni: via libera al vaccino anche in Toscana

In Italia il vaccino anti COVID di AstraZeneca potrà essere somministrato anche tra i 55 e i 65 anni di età, purché non si rientri nelle fasce della popolazione definite “estremamente vulnerabili”, cioè affette da condizioni tali da porle a un rischio altissimo in caso di infezione da coronavirus SARS-CoV-2. (Scienze Fanpage)

Posizione condivisa anche dall'Agenzia europea del farmaco (Ema), che a fine gennaio ha dato il via libera all'uso del vaccino di AstraZeneca per tutte le fasce di età al di sopra dei 18 anni. L'Aifa si è sempre tenuta ai dati scientifici e alle indicazioni che provenivano dall'Ema, quindi dalla valutazione dell'efficacia e della sicurezza del vaccino (Sky Tg24 )

Fino ad oggi il vaccino Astrazeneca, quello di cui l’Italia aveva prenotato più dosi rispetto ai vaccini delle altre case farmaceutiche, era stato riservato alle persone dai 18 ai 55 anni. – Via libera al vaccino Astrazeneca fino a 65. (IlGiunco.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr