Risarcimento Ryanair per ritardo volo o cancellazione, come fare

ilTurista.info ECONOMIA

I 6 disagi aerei per cui richiedere indennizzo a Ryanair. Sono fondamentalmente sei i problemi in cui si può incorrere quando si sceglie un aereo Ryanair o di altra compagnia come mezzo di trasporto.

In caso contrario, porte aperte alla compensazione pecuniaria il cui importo varia in base alla lunghezza della tratta aerea del volo Ryanair.

Eccoli:. Ritardo aereo all'arrivo superiore a 3 ore Volo cancellato Negato imbarco per over booking Bagaglio smarrito Bagaglio danneggiato Bagaglio consegnato con ritardo. (ilTurista.info)

Ne parlano anche altre testate

Il 14 giugno scorso l'Enac ha ricevuto un esposto/segnalazione da parte di Codacons "che denunciava come la quasi totalità delle compagnie aeree non garantisse, nel caso di assegnazione automatica dei posti, che i passeggeri che viaggiano insieme abbiano posti vicini e impone il pagamento di un supplemento per la selezione dei posti a sedere a bordo, anche in caso di genitori e figli minori, e di passeggeri con ridotta mobilità" (la Repubblica)

“Il governo regionale – ricorda Schillaci – aveva emanato alcune linee guida per omogeneizzare il servizio nei territori. Di certo c’è che i ragazzi vanno portati al più presto tra i banchi di scuola” (Sicilia Economia)

Lo ha ribadito il Tar del Lazio in un'ordinanza con la quale i giudici hanno respinto le richieste presentatae da Ryanair, dopo la pubblicazione nel luglio scorso del nuovo Regolamento tecnico dell'Enac per l'assegnazione dei posti a sedere dei minori (da 2 a 12 anni) dei disabili e delle persone a ridotta mobilità (PRM) vicino ai genitori e/o accompagnatori. (La Repubblica)

Così il presidente del Codacons, Carlo Rienzi, a commento della decisione del Tar Lazio di respingere la richiesta con la quale Ryanair sollecitava la sospensione dell’efficacia del nuovo Regolamento tecnico dell’Enac per l’assegnazione dei posti a sedere dei minori, dei disabili e delle persone a ridotta mobilità vicino ai genitori e/o accompagnatori (codacons.it)

Lo afferma il presidente di Assoutenti, Furio Truzzi, commentando la decisione del Tar Lazio che ha rigetto il ricorso di Ryanair. Eliminare la tassa sul seggiolino. “Ribadiamo però la nostra richiesta di eliminare i costi per la scelta del posto a sedere per tutti i passeggeri, trattandosi di una spesa ingiustificata che sfrutta la paura del Covid da parte dei viaggiatori (Consumerismo)

Il TAR Lazio ha rigettato, in sede cautelare, il ricorso presentato dalla compagnia irlandese Ryanair avverso il provvedimento adottato il 16 luglio 2021 dal Direttore Generale dell’ENAC Alessio Quaranta, d’intesa con il Presidente Avvocato dello Stato Pierluigi Di Palma, con cui l’ENAC ha disposto, a tutela delle categorie di passeggeri più fragili del trasporto aereo, l’assegnazione gratuita dei posti a sedere a minori e a persone a mobilità ridotta vicino ai loro genitori e/o. (Sardegnagol - la testata delle politiche giovanili in Sardegna)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr