Vaccini, ecco come fare per spostare la seconda dose

Vaccini, ecco come fare per spostare la seconda dose
Approfondimenti:
La Repubblica ECONOMIA

ome comportarsi se la seconda dose del vaccino cade in una data in cui - per motivi di lavoro, famiglia o vacanze - è impossibile presentarsi?

La raccomandazione dell'Ausl resta quella di spostare direttamente la prima dose (e, di conseguenza, far slittare in avanti anche il richiamo), tuttavia è possibile spostare la seconda dose a partire da giovedì 10 giugno, ma solo per chi ha già fatto la prima dose

(La Repubblica)

Ne parlano anche altri media

Come spiegato dal generale, si tratta di 3,5 di over 60 che devono ancora ricevere la prima dose e 3,9 milioni di over 60 che devono invece fare il richiamo, quindi le dosi saranno indirizzate a questa platea Per chi ha già ricevuto la prima dose con il siero anglo-svedese e ha meno di 60 anni, si procederà con il richiamo con Pfizer o Moderna. (The Italian Times)

Secondo il parere del Cts, il siero Az “è fortemente raccomandato per gli over 60 mentre chi ha meno di sessant’anni e ha già fatto una dose del siero a vettore virale farà la seconda con Pfizer o Moderna”. (Cagliaripad)

Lo dichiara l’assessore alla Sanità Pier Luigi Lopalco dopo lo stop, annunciato nella conferenza stampa dal Commissario straordinario per l’emergenza Covid, alle seconde dosi di Astrazeneca per gli under 60 Gli appuntamenti non subiranno slittamenti». (BarlettaLive)

AstraZ: Regione Lombardia dice sì ai richiami solo per gli over-60

Il Comitato tecnico scientifico ieri si è espresso così per chi ha ricevuto il vaccino Astrazeneca come prima dose. Per quelli che hanno meno di questa soglia di età la seconda dose diventerà invece Pfizer o Moderna. (Gazzetta di Parma)

AstraZeneca, la Lombardia prima frena, poi dà il via libera ai richiami eterologhi (quindi con un vaccino diverso) per tutti i cittadini under 60 che hanno ricevuto la prima dose di AstraZeneca. Lo spiega la Regione Lombardia in una nota. (ilgazzettino.it)

Lo ha comunicato ieri sera in una nota la Direzione generale Welfare della Regione Lombardia. «Da oggi, secondo quanto disposto dal Comitato Tecnico Scientifico, le seconde dosi agli over 60 vaccinati con Astrazeneca saranno fatte con lo stesso vaccino. (Brescia Oggi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr