Il caso dei cronisti intercettati, il ministro della giustizia Cartabia dispone accertamenti

Il caso dei cronisti intercettati, il ministro della giustizia Cartabia dispone accertamenti
BlogSicilia.it INTERNO

Alcuni cronisti sarebbero stati ‘ascoltati ‘per mesi , come la giornalista di inchiesta Nancy Porsia, persino mentre parla con il suo avvocato .

E’ la prima iniziativa di verifica sulla condotta di un ufficio giudiziario che Cartabia adotta da quando si è insediata in via Arenula.

La ministra della Giustizia Marta Cartabia vuole vederci chiaro.

Il presidente dell'ordine: "Sfregio del segreto professionale". (BlogSicilia.it)

Ne parlano anche altre testate

L'iniziativa del Guardasigilli. Ma c’è da segnalare una svolta nell’assurda vicenda dei cronisti intercettati illegalmente dalla procura di Trapani. Ascoltati per mesi. Alcuni cronisti sarebbero stati ascoltati per mesi, come la giornalista di inchiesta Nancy Porsia, del Fatto Quotidiano persino mentre parla con il suo avvocato (Tiscali Notizie)

Le accuse contestate riguardano oltre alla Iuventa (ong Jugend Rettet), Vos Hestia (Medici senza Frontiere), Vos Prudence (Save the Children), queste ultime due di proprietà. della società armatrice Vroon, anch'essa indagata. (TG La7)

In particolare, si fa riferimento alle intercettazioni relative ai colloqui tra la cronista Nancy Porsia e la sua legale Alessandra Ballerini e ad alcuni stralci in cui si fa riferimento alle indagini sulla morte di Giulio Regeni. (Itaca Notizie)

Inchiesta migranti, Cartabia: indagini su Procura Trapani/ Intercettazioni illecite?

Vengono intercettati illegalmente perché si tratta di un colloquio tra un avvocato e una sua cliente. Perché sono stati intercettati? (Vita)

Nella sintesi della telefonata vengono anche riportati spostamenti al Cairo dell’avvocato Ballerini in quanto legale della famiglia di Giulio Regeni“. Sarebbero decine i giornalisti italiani, oltre a un avvocato, le cui telefonate sono state intercettate da parte degli inquirenti della procura di Trapani in merito all'inchiesta sulle Ong e sul flusso di migranti provenienti dalla Libia. (Fanpage.it)

Un argomento sul quale la Guardasigilli è stata sollecitata da un’interrogazione presentata da venti deputati del Partito Democratico, i quali hanno richiesto un’ispezione nei locali della Procura trapanese “per verificare lo scrupoloso rispetto di importanti princìpi costituzionali”. (Il Sussidiario.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr