È morto Paolo Pietrangeli, l’autore di «Contessa»: aveva 76 anni

Corriere della Sera CULTURA E SPETTACOLO

Le canzoni di protesta Prima però Pietrangeli era stato il prototipo del cantautore impegnato.

L’aveva scritta Paolo Pietrangeli, captando l’elegante conversazione in un caffé del Quartiere Trieste, nella Roma bene ( «Che roba contessa/all’industria di Aldo.

Dal 1966 aveva fatto parte del Nuovo Canzoniere Italiano e, appunto, alcuni dei suoi brani erano diventati estremamente popolari all’interno dei movimenti giovanili di sinistra a partire dalle contestazioni del 1968

Già la fortuna di «Contessa» è durata a lunghissimo e ha rappresentato un pezzo di storia dei movimenti della sinistra italiana. (Corriere della Sera)

La notizia riportata su altri media

Nel 1974 la prima opera come regista: "Bianco e Nero", un documentario sul mondo del neofascismo e dei settori eversivi dell'estrema destra. A partire dagli anni 70, Paolo Pietrangeli divenne aiuto regista di Luchino Visconti in "Morte a Venezia" (1971) e di Federico Fellini in "Roma" (1972). (TIMgate)

Si tratta appunto del Maurizio Costanzo show, di Amici e di C’è posta per te. Programmi come Amici, Maurizio Costanzo show e C’è posta per te portano la sua inconfondibile firma. (il Democratico)

Figlio del regista Antonio Pietrangeli e Margherita Ferrone, è riuscito a cambiare rotta artistica a e professionale, diventando un regista di successo molto apprezzato, in particolare sulle Reti Mediaset. (Tipiù)

Stiamo parlando di Paolo Pietrangeli, il regista, cantautore, attore, e scrittore che si è spento all’età di 76 anni. Agli inizi degli anni ’80 dirà addio per sempre al cinema e entrerà nel mondo della televisione, iniziando la sua collaborazione con Costanzo e la De Filippi, senza però dimenticare il suo grande amore: la musica (Fidelity News)

Bisogna saper lasciare segni che diventano patrimonio comune. In tutte le musiche che hanno avuto, hanno o avranno anche in un futuro una qualche attinenza con il concetto di «popolo», dunque le musiche «popolari», una cosa è essenziale, e da non confondersi con la banalità della presenza ossessiva mediatica: il concetto di «divulgazione». (Il Manifesto)

Parole dure, parole di battaglia che infuocarono gli studenti rivoluzionari del '69 e il movimento di lotta operaio. Progressivamente Pietrangeli abbandona musica e regia cinematografica e passa a quella televisiva, dedicandosi a programmi di intrattenimento come Maurizio Costanzo Show e persino il talent Amici di Maria De Filippi (il Giornale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr