"Picchiata perché ho chiesto paga": Procura apre inchiesta

Picchiata perché ho chiesto paga: Procura apre inchiesta
Gazzetta di Parma INTERNO

Il presunto aggressore è Nicola Pirroncello,di 53 anni, titolare del Mare Nostrum, incensurato, figlio di un carabiniere in pensione

- CATANZARO, 04 AGO - La Procura della Repubblica di Catanzaro ha aperto un'inchiesta sulla vicenda di Beauty, la lavoratrice di 25 anni, di origini nigeriane, aggredita dal suo datore di lavoro, titolare di un lido-ristorante di Soverato in provincia di Catanzaro, perché aveva chiesto di essere pagata. (Gazzetta di Parma)

Ne parlano anche altri giornali

Soverato, lavoratrice malmenata e mandata in ospedale per aver chiesto lo stipendio. La violenza non deve essere praticata mai. "Situazioni del genere non dovrebbero accadere. Diritti calpestati. L'episodio ha le reazioni sdegnate nei confronti del datore di lavoro e di solidarietà nei confronti della lavoratrice (la Repubblica)

Lavoratrice aggredita, le dichiarazioni dell'avvocato. Proprio il legale ieri, nell'intervista rilasciata alla nostra testata, aveva ricostruito quanto sarebbe avvenuto nello stabilimento balneare. La vicinanza a Beauty. (LaC news24)

Alla ragazza è stato inviato un bonifico di 200 euro quando era stato pattuito un compenso di 600 euro». Da cinque anni in Italia, Beauty, con la propria bambina, vive in un comune del litorale ionico catanzarese non distante da Soverato. (ilmessaggero.it)

Calci e pugni perché chiedeva la paga, indagini per lesioni e minacce. «Per Beauty boom di offerte di lavoro»

Lei stessa col cellulare registra il filmato che diventa virale. Vuole essere pagata, riceve pugni e schiaffi: il coraggio di Beauty David che filma tutto e denuncia. La ragazza aveva lavorato per una settimana. (La Stampa)

Come ricostruisce l’Adnkronos, le immagini dell’aggressione, riprese da un telefonino, sono state postate nella pagina Facebook “Il pagamento? Una giovane nigeriana chiede di essere pagata per il suo lavoro di lavapiatti in un ristorante di Soverato Marina, nel Catanzarese, e viene presa a calci. (Secolo d'Italia)

Boom di offerte di lavoro per Beauty. Ed è una vera e propria gara di solidarietà con offerte di lavoro e di sostegno quella che è partita nei confronti di Beauty, sottolinea l'avvocato Filomena Pedullà, legale della ragazza A darne notizia è il legale della ragazza, Filomena Pedullà. (leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr