Truffa dei finti incidenti ad Avellino, arruolati i ragazzini: «Spaccatemi i denti»

Truffa dei finti incidenti ad Avellino, arruolati i ragazzini: «Spaccatemi i denti»
ilmessaggero.it INTERNO

Giovedì 23 Giugno 2022, 12:41 - Ultimo aggiornamento: 13:08. Si procuravano ferite agli arti, si fratturavano i polsi o si spezzavano i denti con il tagliaunghie.

Agli arresti domiciliari anche due avvocati (un terzo legale è solo indagato) del Foro di Avellino: Fabio Guerriero e William Trerotola

E in diverse occasioni sono state costrette da soggetti violenti e già noti alle forze dell'ordine, che erano pronti ad aiutarle. (ilmessaggero.it)

Ne parlano anche altre testate

Costoro, ritenuti i promotori dei gruppi criminali, assoldavano persone in precarie condizioni economiche, in alcuni casi anche minorenni o affette da gravi patologie, per simulare incidenti stradali. Gli investigatori hanno posto sotto sequestro beni immobili e mobili per un valore di 273mila euro nei confronti di 10 indagati. (Napoli.zon)

I falsi incidenti. C'era anche chi era disposto a farsi rompere i denti tra le persone reclutate dai componenti dai truffatori. Scoperto un sistema che si basava sul reclutamento di persone in difficoltà economiche che si prestavano a dichiarare incidenti falsi, ottenendo piccole somme rispetto ai risarcimenti complessivi. (Sky Tg24 )

Oltre 250 gli indagati, tra cui medici, avvocati e titolari di studi di infortunistica stradale. Dalle prime ore dell’alba, circa 100 carabinieri del comando provinciale di Avellino, coordinati dalla Procura della Repubblica di Avellino, stanno eseguendo 11 misure cautelari e il sequestro preventivo di beni mobili e immobili nei confronti di altrettante persone sospettate di appartenere a gruppi criminali dediti alle truffe assicurative. (ilmattino.it)

Truffe assicurative: 11 arresti, oltre 270 indagati tra cui avvocati e medici

Questi ultimi acconsentivano a subire lesioni di particolare gravità, con la promessa che il risarcimento assicurativo sarebbe stato tanto più consistente quanto più gravi fossero state le lesioni. Truffe alle assicurazioni in Campania, i nomi degli 11 arrestati nel blitz. (Internapoli)

I carabinieri hanno dato esecuzione a un'ordinanza applicativa di misure cautelari nei confronti di 11 persone (delle quali 4 destinatarie della misura coercitiva carceraria, 4 della misura degli arresti domiciliari, una dell'obbligo di dimora e due della sospensione dall'esercizio della professione di consulente per infortunistica stradale) emessa dal Gip presso il Tribunale di Avellino, su richiesta della Procura della Repubblica, in quanto gravemente indiziate, allo stato delle indagini, di (La Repubblica)

76 falsi incidenti, 600mila euro di risarcimenti. Gli indagati devono rispondere di associazione per delinquere finalizzata alla truffa e di falsità materiale e ideologica commessa da pubblico ufficiale in atto pubblico (Zoom24.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr