Smog: stop Euro 3 e 4 in 76 Comuni della provincia di Torino

Smog: stop Euro 3 e 4 in 76 Comuni della provincia di Torino
giornalelavoce INTERNO

Ascolta l'Audio Dell'Articolo. Smog: stop Euro 3 e 4 in 76 Comuni della provincia di Torino.

Entrano in vigore domani, 15 settembre, le misure straordinarie previste nella stagione invernale per la qualità dell’aria in Piemonte.

Dal 30 luglio è attivo in Piemonte il sistema Move-In, piattaforma ad adesione volontaria che, attraverso l’installazione di una scatola nera (black box), monitora la percorrenza dei veicoli nei territori soggetti alle limitazioni

Per quanto riguarda il traffico veicolare le limitazioni strutturali riguardano 76 comuni, ovvero tutto l’agglomerato di Torino, comuni della zona di pianura e collina con una popolazione superiore a 10mila abitanti, e veicoli con motore Diesel Euro 3 ed Euro 4, per il trasporto di persone e merci. (giornalelavoce)

Su altri giornali

Novità anche in merito alle esenzioni, che sono state ridotte con l'introduzione del sistema Move-In (MOnitoraggio dei VEicoli INquinanti) attivo dallo scorso 30 luglio. Con la delibera vengono introdotte alcune importanti novità sulle limitazioni del traffico. (QV QuotidianoVenariese)

Le limitazioni emergenziali entreranno in vigore il giorno successivo a quello di controllo – stabilito nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì – e permarranno fino al giorno di controllo seguente. (Quotidiano Piemontese)

Da domani in 76 comuni piemontesi, tra cui Torino e altri 32 comuni dell’hinterland, entrano in vigore i provvedimenti autunnali sul traffico, anticipate dal 1 ottobre al 15 settembre, per cercare di abbattere le polveri sottili e evitare le procedure di infrazione da parte dell’Europa. (La Repubblica)

Smog. Città metropolitana di Torino: dal 15 settembre 2021 le misure per limitare le emissioni

Il costo è sui 30 euro per il dispositivo e 20 all’anno per il servizio (ed è richiesto lo Spid). In Granda si tratta di nove Comuni: le “sette sorelle” Cuneo, Alba, Bra, Fossano, Mondovì, Saluzzo e Savigliano, oltre a Borgo San Dalmazzo e Busca. (LaGuida.it)

L'adesione al sistema da parte dei cittadini è volontaria, e comporta l'applicazione di una diversa articolazione delle limitazioni strutturali della circolazione per gli autoveicoli più inquinanti. L'elenco completo sarà disponibile sulla pagina web www. (TorinOggi.it)

Ma, come accennato, oltre alle misure legate alla circolazione veicolare, si prevede anche l’obbligo di utilizzare pellets certificato A1 e il divieto di abbruciamento di materiale vegetale. La Città metropolitana ha inviato nei giorni scorsi ai Comuni l’aggiornamento dello schema di ordinanza. (Eco dalle Città)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr