Covid, Figliuolo: "A settembre vaccinato l'80% degli italiani"

Rai News INTERNO

Audizione alla Camera Covid, Figliuolo: "A settembre vaccinato l'80% degli italiani". Condividi. L'obiettivo è "vaccinare l'80% popolazione entro settembre di quest'anno, compresi i 12-15enni, in totale 54,3 milioni di italiani".

Va sottolineato che le discoteche restano chiuse anche in zona bianca e non è ancora possibile organizzare liberamente feste private.

E' l'indicazione che arriva dal commissario per l'emergenza Francesco Figliuolo, con l'obiettivo di completare l'immunizzazione delle categorie più fragili e degli over 80. (Rai News)

Su altre testate

7 Giugno 2021 12:07. Coronavirus, le parole del commissario straordinario per l’emergenza Covid-19, Francesco Paolo Figliuolo. “Proprio nel corso della mia visita in Calabria, Regione commissariata dal 2010 che continua a vivere rilevanti difficoltà nel settore sanitario, mi è stata rappresentata la necessità di ulteriore personale sanitario militare, da impiegare nelle zone interne della regione. (Stretto web)

Audito in Commissione Bilancio, il commissario Francesco Paolo Figliuolo snocciola i dati di una partita contro il virus ancora da giocare, ma della quale si comincia a vedere la fine. “Il punto di svolta della campagna vaccinale è stato dare priorità ad anziani e fragili”, spiega, evidenziando ancora una volta quanto importante sia completare le vaccinazioni degli over 60. (LaPresse)

Intervenuto in audizione alla Camera, il Commissario per l'emergenza Francesco Figliuolo ha affermato che potrebbe essere prevista una terza dose di vaccinazione, guardando l'andamento recente della pandemia. (Sputnik Italia)

La poderosa e complessa macchina della struttura commissariale si sta rivelando uno strumento efficace e straordinario. La pianificazione. "Mi preme rilevare l’importanza della pianificazione che è alla base della sostenibilità della campagna vaccinale (Adnkronos)

Roma - "Nel corso della mia visita in Calabria, Regione commissariata dal 2010 che continua a vivere rilevanti difficoltà nel settore sanitario, mi è stata rappresentata la necessità di ulteriore personale sanitario militare, da impiegare nelle zone interne della Regione. (Il Lametino)

Considerati gli attuali scenari della pandemia, "potrebbe essere prevista la necessità di almeno un'ulteriore dose di vaccini". Figliuolo ha sottolineato la necessità che si passi, "gradualmente nei prossimi mesi", dalla gestione commissariale dell'emergenza ad una gestione ordinaria "delle attività sanitarie da parte delle amministrazioni centrali e locali competenti". (Corriere dello Sport.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr