Sondaggi politici oggi 22 febbraio: il governo Draghi è incompetente e la Meloni tallona il PD

Sondaggi politici oggi 22 febbraio: il governo Draghi è incompetente e la Meloni tallona il PD
Per saperne di più:
Investire Oggi INTERNO

Spunta poi Sinistra Italiana di Fratoianni, che non appoggia il governo Draghi ed è uscita da LeU, con il 2,5%.

+Europa è all’1,9% (-0,2%), i Verdi stabili all’1,8%, e infine MDP Articolo 1 (ex LeU che appoggiano l’esecutivo) con l’1,8%.

La debolezza maggiore del governo Draghi, secondo gli italiani che hanno risposto alle domande sei sondaggi politici SWG, è rappresentata dalla scarsa competenza dei ministri scelti. (Investire Oggi)

Se ne è parlato anche su altre testate

Ecco cosa ne pensano gli italiani:. Come giudica la lista dei ministri del governo Draghi? Nel complesso sì 7,4%. Speravo in ministri di maggiore qualità , ma capisco che si devono rispettare gli equilibri tra i partiti 46,7%. (Investire Oggi)

Luca Gardinale. . Una proposta interessante, anche se prima di parlare di alleanze bisogna affrontare tante altre questioni. (La Gazzetta di Modena)

Domina ancora la Lega di Matteo Salvini, con il 23,1% dei consensi, pur avendo perso lo 0,4% rispetto all’ultima rilevazione. Gli intervistati sono anche “stratificati per zona” e sono stati selezionati anche per prevedere quote eque “per età e per sesso” (Il Riformista)

Amministrazione inclinata a destra, Russo (PD) prova ad uscire dall’imbarazzo

Al momento procede il Pd, che ha annunciato l’apertura di un dialogo con i cittadini attraverso i canali online. “Conegliano può” è lo slogan lanciato dal Partito Democratico, ma non dovrebbe essere il nome della civica con cui i Dem si schiereranno con Movimento 5 Stelle e Italia Viva rappresentata dal comitato Conegliano Viva. (la tribuna di Treviso)

busto arsizio pd elezioni pedotti – MALPENSA24 I percorsi continueranno separatamente, ma il PD conferma la volontà di dialogo con chi nella coalizione 5S-SI-Verdi avrà un approccio costruttivo». (malpensa24.it)

L’attivismo di Russo, sia nei confronti di Mirto che del Mosaico, potrebbe essere dettato dall’esigenza di non fare inclinare ancora di più l’amministrazione verso destra. Da questa area alcuni consiglieri già farebbero l’occhiolino ad Arcidiacono, che però attende (Filodiretto Monreale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr