Da Confartigianato solidarietà alla Cgil per le violenze di Roma - Lecco Notizie

Lecco Notizie INTERNO

– Confartigianato esprime alla Cgil piena solidarietà e condanna il vile attacco alla sua sede.

Auspichiamo misure nette ed esemplari a dimostrazione che non ci può essere tolleranza verso qualsiasi forma di violenza”

“Quanto avvenuto – sottolinea in una nota la Confederazione – rappresenta una pagina buia della storia italiana.

I fatti di Roma ci riportano indietro a tempi che non vogliamo più rivivere. (Lecco Notizie)

Su altre fonti

2016/679 e della normativa nazionale in materia di protezione dei dati personali (di seguito “Normativa Privacy”). Il conferimento di Dati Personali non contrassegnati da un asterisco o altrimenti contrassegnati come obbligatori è meramente facoltativo e il mancato, parziale o inesatto conferimento di tali Dati Personali non comporta alcuna conseguenza. (Trapani Oggi - Notizie di cronaca, politica, attualità Trapani)

Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, è andato alla sede nazionale della Cgil in Corso d'Italia per portare la sua solidarietà e quella del governo al sindacato dopo gli attacchi di sabato scorso. (AGI - Agenzia Italia)

Non è possibile restare indifferenti, significa retrocedere ad anni bui della storia italiana. Ogni genere di violenza è da condannare, a maggior ragione quando mina le fondamenta della democrazia, costruita negli anni con sacrificio – hanno spiegato da A. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

Lo scrive Nichi Vendola, ex presidente della Regione Puglia "L'ignobile attacco fascista e squadrista alla sede della Cgil nazionale - ha dichiarato Pino Gesmundo, segretario generale Cgil Puglia - ha determinato una straordinaria risposta di mobilitazione civile e democratica. (La Repubblica)

Le immagini del giorno dopo nella sede della CGIL fanno impressione: vetri rotti, scrivanie ribaltate, tavoli sfondati, computer distrutti. Il vicesegretario di Forza Nuova, Giuliano Castellino, ha urlato alla piazza: “Stasera ci prendiamo Roma”. (The Vision)

Non poteva poi mancare l’intervento del segretario Cgil trentino Andrea Grosselli il quale a proposito aveva scritto in una nota:”La violenza di no vax e neofascisti non ha giustificazioni. Hanno preso parola alcuni cittadini presenti, il segretario trentino della Cisl, un rappresentante della Uil e molte altre personalità rilevanti. (la VOCE del TRENTINO)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr