Stabili i contagi in Calabria. Da ieri +116 casi e una vittima, ma ancora su i ricoveri

Stabili i contagi in Calabria. Da ieri +116 casi e una vittima, ma ancora su i ricoveri
Quotidiano online INTERNO

Infine scende a 6.147 il numero di persone in isolamento domiciliare, 37 in meno rispetto a ieri

Invariato il dato sui nuovi contagi da coronavirus, con una risalita dei tamponi processati: poco più di 2.000 da ieri.

Con l’incremento odierno, comprese le vittime e i guariti, la Calabria raggiunge i 36.820 casi totali.

In quella di Cosenza oggi si conta un incremento di appena +5 casi (ieri erano stati +6 di ieri). (Quotidiano online)

La notizia riportata su altre testate

I casi confermati oggi sono così suddivisi: Cosenza 5, Catanzaro 5, Crotone 9, Vibo Valentia 15, Reggio Calabria 82 Le persone risultate positive al Coronavirus sono 36.820 (+116 rispetto a ieri), quelle negative 503.142. (CatanzaroInforma)

– Reggio Calabria: CASI ATTIVI 1.636 (72 in reparto all’Azienda ospedaliera di Reggio Calabria; 8 in reparto al presidio ospedaliero di Gioia Tauro; 8 in terapia intensiva; 1.548 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 12.755 (12.561 guariti, 194 deceduti). (Corriere della Calabria)

Per cui, parlo del mio caso, una volta ricevuta la circolare dalla scuola mi sono connesso, come tutti gli altri, al sito della Regione Lazio per prenotare vaccino. Lui è anche il referente Covid del suo istituto ma il suo nome non si trova in nessuna lista. (LaC news24)

Niente vaccino anti-Covid a disabili, l'associazione Fish Calabria: «Siamo stati dimenticati»

– Vibo Valentia: Casi attivi 469 (16 ricoverati, 453 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 2.961 (2.908 guariti, 53 deceduti). I casi confermati oggi sono così suddivisi: Cosenza 49, Catanzaro 51, Crotone 13, Vibo Valentia 22, Reggio Calabria 143 (Calabria News)

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 469 (16 ricoverati, 453 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 2.961 (2.908 guariti, 53 deceduti). – Reggio Calabria: CASI ATTIVI 1.674 (74 in reparto all’AO di Reggio Calabria; 9 in reparto al P. (Calabria Magnifica)

La conseguenza è che rimangono tagliate fuori la maggior parte dei disabili e chi si prende cura di loro con un contatto ravvicinato. Ci servono altre patologie, oltre a quelle che abbiamo, per essere considerati?». (LaC news24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr