Intesa Sanpaolo, Messina manager con la migliore reputazione in Italia -

Intesa Sanpaolo, Messina manager con la migliore reputazione in Italia -
Sicilianews24 ECONOMIA

Secondo posto per Claudio Descalzi (75,88), amministratore delegato di Eni, terzo l’ad di Enel Francesco Starace (75,16).

Messina con il punteggio di 78,02 conquista il primo posto.

All’ottavo posto l’ad di Terna Stefano Antonio Donnarumma (62,39), al nono Renato Mazzoncini (A2A, 61,72), chiude la top ten Urbano Cairo (61,69)

(ITALPRESS) – Carlo Messina, amministratore delegato di Intesa Sanpaolo, è il manager con la migliore reputazione in Italia, secondo la classifica Top Manager Reputation, l’Osservatorio permanente di Reputation Science. (Sicilianews24)

Su altre fonti

Carlo Messina, amministratore delegato di Intesa Sanpaolo, guida la classifica Top Manager Reputation, l'Osservatorio permanente di Reputation Science sulla reputazione online dei vertici delle aziende attive in Italia (La Repubblica)

di Intesa Sanpaolo si conferma miglior ceo per il quarto anno consecutivo nella classifica Institutional Investor 2021 che valuta le relazioni con gli analisti finanziari, gli investitori istituzionali e gli aspetti legati a ESG, in cui anche Intesa si posiziona come miglior banca in Europa. (Yahoo Finanza)

Si conferma miglior Ceo per il quarto anno nella classifica Institutional Investor 2021 che valuta le. Leggi la notizia integrale su: Diretta Sicilia. (GeosNews)

Top Manager Reputation: sul podio i ceo di tre big del Ftse Mib Messina (Intesa), Descalzi (Eni) e Starace (Enel)

Terzo l’AD di Enel Francesco Starace (75,16) che, intervenuto al Forum Ambrosetti ha definito “irrealistico” un ritorno al nucleare e ha espresso soddisfazione per la conferma di Enel nel Refinitiv Diversity Index. (Bluerating.com)

Sale al quarto posto Giorgio Armani (73,49), quinto Matteo Del Fante (73,31), ad di Poste Italiane. Secondo posto per Claudio Descalzi (75,88), amministratore delegato di Eni, terzo l'ad di Enel Francesco Starace (75,16). (Lo Speciale)

Eurizon, la fabbrica prodotto del gruppo, conta quasi 130 miliardi di masse in gestione su 546 miliardi totali, considerando anche la Cina. Si freme nei “salotti economici”, in attesa del piano industriel di Intesa Sanpaolo, che sarà presentato nel prossimo febbraio. (Bluerating.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr