Covid, nel 2020 112mila decessi in più rispetto all'anno precedente: il rapporto Istat

Covid, nel 2020 112mila decessi in più rispetto all'anno precedente: il rapporto Istat
ilmattino.it INTERNO

Nel 2020 l'incremento assoluto dei decessi per tutte le cause di morte rispetto all'anno precedente è stato pari a 112 mila unità.

Il virus ha inoltre causato in Italia almeno 99 mila decessi in più di quanto atteso.

Vaccini Italia oggi, superate le 20 milioni di dosi somministrate: il 23% degli italiani ha ricevuto la prima iniezione. «Se nel corso del 2020 si fossero riscontrati i medesimi rischi di morte osservati nel 2019 (distintamente per sesso, età e provincia di residenza e applicati ai soggetti esposti a rischio di decesso) - riporta l'Istituto - i morti sarebbero stati 647mila, ossia soltanto 13mila in più rispetto all'anno precedente, invece dei 112 mila registrati»

Secondo il Sistema di Sorveglianza Nazionale integrata dell'Istituto Superiore di Sanità, nel corso del 2020 sono stati registrati 75.891 decessi attribuibili in via diretta al Covid-19. (ilmattino.it)

La notizia riportata su altri giornali

Unica eccezione è il Trentino-Alto Adige, dove si registra una variazione annuale della popolazione pari a +0,4 per mille. Gli uomini sono più penalizzati: la loro speranza di vita alla nascita scende a 79,7 anni, ossia 1,4 anni in meno dell'anno precedente, mentre per le donne si attesta a 84,4 anni, un anno di sopravvivenza in meno. (Il Sole 24 ORE)

841 i bambini nati in Valle d’Aosta nel 2019, 775 nel 2020. Cresce l’età media della popolazione: 46 anni in Italia, 46,6 in Valle d’Aosta. (AostaSera)

Sono comunque numerose, e concentrate nel Nord-ovest, le province che nel 2020 perdono almeno l’1% della POPOLAZIONE. Il riflesso di tali andamenti comporta un’ulteriore riduzione della POPOLAZIONE residente, scesa al 1° gennaio 2021 a 59 milioni 258mila. (il Fatto Nisseno)

ISTAT: NEL 2020 CALA LA PRESENZA DI STRANIERI IN VALSASSINA

A livello complessivo gli effetti sono evidenti: a fronte di appena 404mila nascite, quindi, vengono a mancare 342mila unità. Si registrano infatti, per mille abitanti, 7 neonati e 13 decessi. (leggo.it)

I dati ISTAT fanno riflettere. La speranza di vita in Italia è in calo, per la prima volta da tanto tempo, a causa del COVIDDopo decenni di continua crescita, la speranza di vita in Italia è in calo, a causa del COVID. (iLMeteo.it)

4 Maggio 2021. VALSASSINA – Secondo i dati Istat i cittadini stranieri residenti in Valsassina al 31 dicembre 2020 sono 1.213, in pratica il 5,91 % della popolazione. A fine del 2017 gli stranieri in Valle erano 1.331 mentre nel 2015 i “non italiani” residenti in Valsassina erano 1. (Valsassinanews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr