Cattolica, turista austriaca partorisce settimo figlio in spiaggia

Cattolica, turista austriaca partorisce settimo figlio in spiaggia
Corriere della Sera Corriere della Sera (Interno)

Il neonato è stato ricoverato in terapia intensiva neonatale.

L’episodio si è verificato ieri pomeriggio, nel pieno di una caldissima giornata di vacanza per la numerosa famiglia.

La donna, poi ricoverata col bimbo all’ospedale di Rimini, era in discrete condizioni di salute nonostante avesse perso molto sangue.

Ne parlano anche altri giornali

La donna intorno alle 18 si sarebbe diretta verso la toilette ma poco dopo avrebbe chiamato aiuto gridando: stava partorendo. «Temevamo fosse morto», avrebbero riferito alcuni testimoni, e invece il piccolo ha emesso il suo primo vagito tranquillizzando i presenti. (Gazzetta del Sud)

L'episodio si è verificato sabato pomeriggio, nel pieno di una caldissima giornata di vacanza. Ha partorito il suo settimo figlio sulla spiaggia in Romagna, al bagno 5 di Cattolica: protagonista della vicenda, riportata dalla stampa locale, una turista austriaca di 45 anni. (Tuttosport)

Ha partorito d’urgenza il suo settimo figlio sulla spiaggia in Romagna, al bagno 5 di Cattolica: l’episodio, riportato dall’Ansa, ha visto protagonista una turista austriaca di 45 anni che ha alle spalle già altre 6 gravidanze. (Virgilio Notizie)

In seguito sul posto è arrivata l'ambulanza del 118, che ha portato la neo mamma all'ospedale Infermi di Rimini. Una turista austriaca, in vacanza nella Regina insieme al marito e altri due figli, ha partorito nel bagno di uno stabilimento balneare il suo settimo figlio, assistita da un'infermiera che come lei si trovava in quel momento sulla spiaggia. (il Resto del Carlino)

Un altro evento straordinario a Rimini, dove poco tempo fa un uomo di 101 anni è guarito dal coronavirus. Madre per 7 volte. Quello di ieri era un pomeriggio come un altro sul caldo litorale di Cattolica, in provincia di Rimini. (Thesocialpost.it)

La donna, poi ricoverata col bimbo all'ospedale di Rimini, era in discrete condizioni di salute nonostante avesse perso molto sangue. «Temevamo fosse morto», avrebbero riferito alcuni testimoni, e invece il piccolo ha emesso il suo primo vagito tranquillizzando i presenti. (Il Mattino di Padova)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr