San Gennaro e i numeri del sangue

San Gennaro e i numeri del sangue
AGI - Agenzia Italia INTERNO

Nel primo caso si tratta dell’appuntamento cui più spesso il santo è mancato e che la credenza popolare collegava alla sorte – anzi alla morte – degli arcivescovi

Stavolta forse c’è un però attenuante sia per il mancato prodigio di dicembre sia per l’ultimo pessimo.

Il sangue di Gennaro è intriso nelle vene della sua città, la sua identità ne è coincidenza fra il cielo e la terra.

on licenza del Cicap, la città di Napoli continua a trarre pronostici dal miracolo del santo vescovo Gennaro, martirizzato sotto Diocleziano nel 305 dopo Cristo dinanzi alla Solfatara di Pozzuoli (AGI - Agenzia Italia)

Ne parlano anche altri giornali

A Napoli il miracolo della liquefazione del sangue di San Gennaro si è ripetuto. Sia ieri che nella mattinata di oggi, infatti, il sangue era rimasto solido mentre erano continuate le preghiere e le celebrazioni eucaristiche. (leggo.it)

Sono tre le date nelle quali i napoletani si riuniscono in preghiera per invocare lo scioglimento del sangue: il 19 settembre, giorno del santo patrono, il 16 dicembre (in ricordo dell'intervento con cui si attribuì a San Gennaro il miracolo che bloccò l'eruzione dl Vesuvio nel Seicento) e il primo sabato di maggio. (StabiaChannel.it)

La teca è stata prelevata per la prima volta dalla cassaforte dall’Arcivescovo Metropolita don Mimmo Battaglia, che ha celebrato la liturgia in una delle tre date, il primo sabato di maggio, in cui si celebra la liquefazione del sangue del patrono di Napoli, oltre al 19 settembre e al 16 dicembre (Corriere della Sera)

Miracolo di San Gennaro, il sangue si è sciolto

L'evento al secondo giorno di preghiera, dopo che ieri era rimasto solido. 02 maggio 2021 a. a. a. (Adnkronos) - Miracolo di San Gennaro, il sangue del Santo si è sciolto oggi a Napoli. (LiberoQuotidiano.it)

Il Santo ha fatto attendere i fedeli, lasciandoli con il fiato sospeso: poi finalmente, alle ore 17.15 il miracolo, al terzo tentativo. “C’era un grosso grumo al centro della teca – spiega il sacerdote – ma improvvisamente il sangue ha iniziato a sciogliersi…Viva San Gennaro!!!”. (il Caudino)

L'evento al secondo giorno di preghiera, dopo che ieri era rimasto solido. "Alle ore 17.18 del 2 maggio, secondo giorno di preghiera - si legge sul sito della Diocesi -, si è ripetuto il prodigio della Liquefazione del sangue di San Gennaro" (Tiscali.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr