Variante Delta, Pfizer (88%) e AstraZeneca (67%) efficaci dopo richiamo. «Rischio basso contagio» - Il Mattino.it

Variante Delta, Pfizer (88%) e AstraZeneca (67%) efficaci dopo richiamo. «Rischio basso contagio» - Il Mattino.it
ilmattino.it SALUTE

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati

Il risultato emerge da un nuovo studio, pubblicato sul New England Journal of Medicine, che conferma le conclusioni dei dati forniti dal ministero della salute inglese.

I farmaci quindi funzionano, ma è necessario completare il ciclo di somministrazioni per avere una protezione elevata.

Due dosi dei vaccini Pfizer o AstraZeneca sono efficaci contro la variante Delta del coronavirus, altamente trasmissibile e ormai dominante in tutto il mondo. (ilmattino.it)

La notizia riportata su altre testate

«Sono state notate soltanto differenze modeste nell’efficacia del vaccino con la variante Delta rispetto alla variante Alfa dopo la ricezione di due dosi di vaccino», hanno dichiarato i ricercatori del PHE nello studio. (BlogSicilia.it)

L'analisi ha anche confermato che una sola dose non basta: per entrambi i vaccini l'efficacia dell'immunizzazione parziale si ferma intorno al 30%. Per quanto riguarda l'efficacia dell'AstraZeneca, invece, con due dosi è risultata del 67% – più alta quindi del 60% riportato da altri studi – rispetto al 74,5% della Alfa. (ilmessaggero.it)

Ma uno studio del Public Health England, pubblicato sul New England Journal of Medicine, rassicura: due dosi del vaccino Pfizer o AstraZeneca proteggono con una alta percentuale anche dalla variante Delta. (IVG.it)

All’Ospedale San Paolo il primo Centro di Cura e Studio della Paralisi Facciale e delle Lesioni Nervose del Cavo Orale

Con l’arrivo della variante Delta non è la prima volta che si parla dell’efficacia dei vaccini. Una sola dose di vaccino Johnson &Johnson non basta contro la variante Delta. (Investire Oggi)

Due dosi di vaccino Covid di Pfizer e AstraZeneca efficaci con la variante Delta come contro l’Alfa Analizzando statisticamente i tassi di infezione sintomatica in pazienti vaccinati e non contro il coronavirus SARS-CoV-2, un team di ricerca britannico guidato da scienziati della Public Health England (PHE) ha determinato che l’efficacia delle due dosi contro la variante Delta è praticamente uguale a quella offerta contro la variante Alfa. (Scienze Fanpage)

Importante concetto sottolineato anche dalla Società Italiana di Chirurgia Maxillo-facciale che proprio al prof. Biglioli ha chiesto di coordinare il gruppo polispecialistico che ha stilato leRaccomandazioni di buona pratica clinica per il trattamento della paralisi facciale e delle lesioni nervose del cavo orale ( https://www. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr