Libano: manifestazioni in anniversario esplosione a Beirut

Libano: manifestazioni in anniversario esplosione a Beirut
La Sicilia ESTERI

Pubblicità

In occasione del secondo anniversario della enorme esplosione che il 4 agosto di due anni fa ha devastato il porto e una grande parte di Beirut, decine di persone, tra cui membri delle famiglie delle vittime, si raduneranno nel pomeriggio di oggi davanti al tribunale della città per chiedere giustizia.

La loro marcia si unirà poi a quella di altri gruppi che partiranno dalla stazione dei vigili del fuoco di Beirut. (La Sicilia)

Ne parlano anche altre testate

“La missione – si legge in una nota di Amnesty International, prima firmataria dell’appello – dovrebbe stabilire i fatti e le circostanze, comprese le cause profonde, dell’esplosione, al fine di stabilire la responsabilità statale e individuale e sostenere la giustizia per le vittime”. (Amnesty International)

Le voci dei familiari delle vittime e delle organizzazioni della società civile Ora la classe politica vuole demolire i silos per insabbiare la memoria, oltre che il processo. (Il Manifesto)

(askanews) - Sono passati due anni dall'esplosione che ha devastato il porto di Beirut, in Libano, uccidendo 200 persone.In occasione dell'anniversario i parenti delle vittime hanno manifestato per protestare contro la mancanza di una indagine approfondita sulle responsabilità che hanno portato all'esplosione di una grande quantità di nitrato di ammonio immagazzinato non correttamente. (Tiscali Notizie)

A Beirut polizia usa bombe assordanti contro manifestanti

I silos in fiamme sono il simbolo dell’immobilità politica e della cattiva gestione. francesca mannocchi (La Stampa)

Due anni fa in questo giorno, poco dopo le 18, una terrificante esplosione devastò la zona del porto di Beirut provocando 248 morti, 7 mila feriti e 300 mila sfollati. Un materiale pericoloso, altamente esplosivo, e stoccato nel porto della capitale libanese senza precauzioni e vigilanza. (Famiglia Cristiana)

- ROMA, 04 AGO - La polizia libanese ha fatto ricorso a bombe assordanti per disperdere una manifestazione organizzata nel centro di Beirut in occasione del secondo anniversario della enorme esplosione che il 4 agosto di due anni fa ha devastato il porto e una grande parte della città. (Alto Adige)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr