Covid, Speranza: "Un anno maledetto". "Abbiamo le armi ma la battaglia non è vinta"

Covid, Speranza: Un anno maledetto. Abbiamo le armi ma la battaglia non è vinta
Rai News INTERNO

Giornata nazionale del Personale sanitario Covid, Speranza: "Un anno maledetto".

ha detto Speranza.

Il servizio sanitario nazionale è l'affermazione del diritto alla salute, è la prima mattonella per costruire il futuro del Paese".

ha detto Speranza

"Abbiamo le armi ma la battaglia non è vinta". Condividi. "Questo è stato un anno maledetto, difficilissimo e senza precedenti che ha sconvolto tutti noi". (Rai News)

La notizia riportata su altri media

Roberto Speranza. L’importanza del servizio sanitario nazionale. “Dentro questo anno terribile abbiamo incrociato la forza nel nostro Sistema sanitario nazionale. (News Mondo)

"Con i numeri attuali - ha annunciato il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga - resteremo in zona gialla". Tra quelle a rischio zona arancione ci sono Lombardia, Piemonte e Marche mentre l'Umbria e l'Abruzzo rischiano la zona rossa. (Today.it)

Dobbiamo batterci perché sia gratuito e sia un'opportunità per tutti, senza confini tra popoli e nazioni diverse". Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, intervenuto alla celebrazione per la Giornata nazionale del personale sanitario, sociosanitario, socio assistenziale e del volontariato, in memoria dei medici e degli odontoiatri scomparsi per Covid 19. (Il Messaggero)

Coronavirus, tutta Italia in zona arancione? La proposta per Speranza

Lo avrebbe detto il ministro della Salute Roberto Speranza, a quanto si apprende, nell'incontro con le Regioni. «Porterò il documento inviatomi dalle Regioni all'attenzione del governo»: lo avrebbe detto la ministra degli Affari regionali Mariastella Gelmini al vertice con le Regioni. (LaC news24)

Ancora un mese di stop allo spostamento tra regione.Dal confronto tra i presidenti delle regioni e i Ministri Speranza e Gelimi è uscito un accordo per procrastinare sino a fine marzo, probabilmente il 27, il blocco degli spostamenti. (LegnanoNews)

Le proposte sono diverse, quella prevalente — che piace a Speranza — ipotizza «l’Italia in fascia arancione per qualche settimana in modo da arginare le varianti». Consapevoli che l’allarme degli scienziati dopo il monitoraggio di ieri avrà certamente conseguenze: «Le varianti potrebbero far impennare il numero dei contagi, rimanete a casa»" (CalcioNapoli24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr