Iss: “Vaccinati rischiano terapia intensiva e morte il 96% in meno dei non immunizzati”

Iss: “Vaccinati rischiano terapia intensiva e morte il 96% in meno dei non immunizzati”
emergency-live.com SALUTE

Si osserva una forte riduzione del rischio di infezione da virus SARS-Cov-2 nelle persone completamente vaccinate rispetto a quelle non vaccinate: 77% per la diagnosi, 93% per l’ospedalizzazione, 96% per i ricoveri in terapia intensiva e per i decessi“.

Questo risultato indica che nel gruppo dei vaccinati con ciclo completo il rischio di contrarre l’infezione si riduce del 77%.

Per approfondire:. (emergency-live.com)

La notizia riportata su altri media

Decessi giornalieri soprattutto fra non vaccinati. cronaca. Trend contagi in calo anche oggi: 5.193 positivi, 57 vittime, come evidenziato dalla cabina di regia. (TG La7)

Nelle terapie intensive il totale dei pazienti è di 547 persone, uno in meno rispetto a ieri. Infine, l’efficacia nel prevenire il decesso è pari all’83,8% per la vaccinazione con ciclo incompleto e pari al 96,3% per la vaccinazione con ciclo completo (Cronache della Campania)

Infine, l'efficacia nel prevenire il decesso è pari all'83,8% per la vaccinazione con ciclo incompleto e al 96,3% con ciclo completo È «forte» la riduzione del rischio di infezione da virus Sars-Cov-2 nelle persone completamente vaccinate rispetto a quelle non vaccinate: 77% per la diagnosi, 93% per l'ospedalizzazione, 96% per i ricoveri in terapia intensiva e per i decessi. (La Nuova Sardegna)

Vaccini e terza dose, tutta la verità: il solo modo per salvarsi da un autunno nero

Il tasso di decesso è 15 volte più alto nei non vaccinati rispetto ai vaccinati con ciclo completo (76,2 contro il 5,0 per 100 mila abitanti). Per i non vaccinati, il rischio di ricovero è superiore 10 volte (Virgilio Notizie)

Ebbene, “il numero di ospedalizzazioni fra vaccinati con ciclo completo è pari a 1.019 mentre nei non vaccinati è più basso, pari a 638 Ma vediamo nei dettagli quanto proteggono i vaccini, e cosa cambia per chi è ‘a metà’ del ciclo vaccinale. (Fortune Italia)

Antonio Castro 12 settembre 2021 a. a. a. I numeri della campagna vaccinale di sicuro fanno impressione. La distribuzione percentuali delle segnalazioni di reazione ricalca quella delle somministrazioni (Comirnaty 67%, Vaxzevria 24%, Spikevax 8%, Janssen 1%). (Liberoquotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr