Cade in parete e muore sul Pizzo Badile

Cade in parete e muore sul Pizzo Badile
Brescia Oggi INTERNO

Per lui non c'è stato nulla da fare.

Sul posto il personale dell'Areu e i carabinieri di Breno

L''uomo è morto per una caduta di una decina di metri avvenuta sulla parete ovest del Pizzo Badile, a Ceto.

Un pezzo di roccia sul quale era ancorato uno dei chiodi al quale era attaccato Ducoli ha ceduto facendogli battere violentemente il petto sulle rocce.

E' Luca Ducoli, 54enne di Darfo, alpinista esperto e istruttore del Cai, la vittima della tragedia avvenuta questa mattina in Valcamonica. (Brescia Oggi)

Ne parlano anche altre fonti

L’uomo avrebbe battuto in modo violento il petto contro le rocce. Un uomo di 54 anni, Luca Ducoli, ha perso la vita mentre stava effettuando un’arrampicata con alcuni amici. (MyValley.it)

I carabinieri hanno ricostruito i fatti grazie alle testimonianze degli altri alpinisti presenti Luca Ducoli, titolare di uno studio odontotecnico e padre di quattro figli, era un alpinista molto esperto, istruttore del Cai. (QuiBrescia.it)

L’uomo si chiamava Luca Ducoli, aveva 54 anni e viveva a Darfo Boario Terme, dove faceva l’odontotecnico. Luca Ducoli lascia i genitori Nino e Maria, la sorella Chiara, la moglie Nicoletta e i quattro figli: Alice, Anita, Irene e Davide. (IL GIORNO)

Incidente sul Pizzo Badile: morto Luca Ducoli, dentista di Darfo

Per il momento non si hanno ulteriori notizie, sono ancora in corso gli accertamenti da parte dei tecnici per capire l'esatta dinamica dell'incidente che non ha lasciato scampo all'escursionista La gravità dell'incidente era tale che per l'uomo non c'è stato nulla fare, inutili i tempestivi soccorsi. (Prima Brescia)

Record sul Pizzo Badile per Filip Babicz. Il classicissimo Spigolo Nord in 42'52". Filip Babicz si è aggiudicato un altro record di velocità su una via di roccia, questa volta al Pizzo Badile. (Versante Sud)

È l’odontotecnico di 55 anni Luca Ducoli, residente a Corna di Darfo, la vittima dell'incidente sul Pizzo Badile Camuno, avvenuto domenica mattina durante un’ascensione in cordata insieme ad alcuni amici. (BresciaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr