Petrolio record, Opec e sauditi non riaprono i rubinetti

Il Sole 24 ORE ECONOMIA

Petrolio record, Opec e sauditi non riaprono i rubinetti Al vertice dei produttori ha vinto la linea della cautela, che di fatto è la linea dura: ad aprile le quote estrattive resteranno pressoché invariate di Sissi Bellomo. (REUTERS). Al vertice dei produttori ha vinto la linea della cautela, che di fatto è la linea dura: ad aprile le quote estrattive resteranno pressoché invariate. 3' di lettura. (Il Sole 24 ORE)

Ne parlano anche altre testate

Ieri a sorpresa i maggiori produttori di petrolio hanno deciso di mantenere stabile la produzione di aprile. Nuovo sprint del petrolio che trova sponda anche nelle no farm payrolls Usa migliori delle attese (+379 mila a febbraio, consensus era +182mila) che vanno ad aggiungersi all’effetto OPec+. (Finanzaonline.com)

Lauro e Fiorello, show tra piume e spine all'Ariston L'uno in total white, con piume di struzzo; l'altro in total black. Decisive potrebbero rivelarsi le votazioni di stasera, che vedranno coinvolte la giuria demoscopica, la giuria sala stampa e il televoto. (Yahoo Finanza)

Il principe ereditario Saudita ha invitato comunque tutti i membri alla cautela, ovvero a mantenere una visione sui prezzi futuri del petrolio “ancora flessibile”. Questi contratti non hanno scadenza a differenza dei tradizionali CFD sui futures del petrolio con scadenza, che permangono nell’offerta di ActivTrades. (Dove Investire)

Il Nikkei perde lo 0,44%, Hong Kong e’ intorno alla parita’ a -0,01% mentre Shanghai cede lo 0,05% e Seul lo 0,23%. Ieri il capo della Fed, Jerome Powell, ha deluso gli investitori manifestando scarsa preoccupazione sul fronte dell’inflazione. (IL GIORNO)

(Teleborsa) - Continua il, dopo l'annunciata estensione del taglio della produzione, decisa ieri durante la riunione dell'OPEC+, l'Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio e alleati.Il future maggio sulscambia a 68,85 dollari al barile (+3,16%), ai massimi da maggio 2019, mentre il future aprile sulsegna 65,74 dollari (+2,99%), tornando a livelli di fine 2018. (Teleborsa)

Come aumenti i tassi mentre cerchi di stimolare l’economia? “L’inflazione è già qui ed il miglior trade a breve termine è l’argento”: questo è quanto afferma Jon Deane, ex amministratore delegato di JP Morgan e ora CEO di Trovio. (Commodities Trading)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr