Ecco perché cambia spesso squadra (in prestito)

Ecco perché cambia spesso squadra (in prestito)
Tutto Napoli SPORT

I Blues, infatti, lo hanno ceduto prima al Milan, poi al Monaco e, infine, al Napoli, sempre a titolo temporaneo.

Il centrocampista del Chelsea, arrivato a Napoli tra le speranze dei tifosi, sta deludento tutti.

Forse è per questo motivo, la sua discontinuità, che ovunque vada non riesce a trovare una dimora.

Prestito è la parola chiave che descrive il passato di Bakayoko.

Ma è probabile, visto l'andazzo, che deluderà le aspettative pure in quel caso

(Tutto Napoli)

Su altri media

Il calciatore è di proprietà del Chelsea, il Napoli valuta un'opzione di riscatto per il suo acquisto definitivo, ma difficilmente De Laurentiis deciderà d'investire ulteriori soldi sul calciatore Giudizi molto pesanti da parte dei quotidiani in merito alla prestazione dell'ex centrocampista del Milan (AreaNapoli.it)

Lento, impacciato e sbaglia anche un pallone facile sul quale si avventa Muriel per il terzo gol. Fa enormemente fatica, perde sistematicamente ogni duello, gestisce male i palloni: uno di questi fa nascere il 3-1 dell’Atalanta (CalcioNapoli24)

Gara da dimenticare per il Napoli e in particolar modo per Bakayoko, autore di un errore clamoroso sul gol di Muriel. Voto 5.5 per il Corriere della Sera, valutazione più morbida, mentre è da 4.5 la sua prova per il Corriere dello Sport: "Ha da guardare una serie di indemoniati che assaltano il fortino. (Tutto Napoli)

Difesa da horror, Bakayoko disastroso. Si salva solo Politano. Le pagelle del Napoli

Perde tutti i contrasti, si fa soffiare una miriade di pallone sulla trequarti e ha la responsabilità di almeno uno dei quattro gol subiti. Osimhen 5 - Arriva sul pallone sempre dopo Romero, che lo tallona per tutto il match (TUTTO mercato WEB)

Napoli, l'Atalanta fa davvero paura: il super attacco arma letale di Gasp. In ogni caso, le scelte sono già fatte perché tanto sono davvero pochi i ballottaggi: l’idea è quella del 4-2-3-1 con Bakayoko al fianco di Fabian Ruiz (l’ultima volta così a Udine il 10 gennaio) con Zielinski che torna sottopunta, con ai lati Insigne e Elmas (Politano ha ancora dolore alla costola) e Osimhen là davanti. (Il Mattino)

Da uno che fa gol così ci si aspetta molto di più. Mario Rui 5 - Si fa fatica a spiegare il motivo per il quale ci sia lui a marcare Zapata in occasione del gol. (Tutto Atalanta)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr