Almaviva, il gruppo chiude sedi a Roma e Napoli e taglia 2.500 posti: "Troppi call center delocalizzati in Albania"

Nuovo piano di riorganizzazione aziendale dopo che a maggio era stato trovato un accordo con i sindacati per evitare gli esuberi. La società si giustifica spiegando di aver registrato "perdite medie mensili di 1,2 milioni" e denunciando le "gare ... Fonte: Il Fatto Quotidiano Il Fatto Quotidiano
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.
Loading....