Un cattivo compromesso

Un cattivo compromesso
Per saperne di più:
Il Manifesto INTERNO

Un cattivo compromesso. Elezioni .

Mentre il patto tra Letta e Calenda, che dà il tono a tutto lo schieramento, è di sostanza, basato, in sintesi, sull’agenda Draghi, quello tra Pd e SI-Verdi è un apparentamento tecnico, pagato a caro prezzo, soprattutto dal partito di Fratoianni, spaccato quasi a metà

(Il Manifesto)

Se ne è parlato anche su altri media

Carlo Calenda verso la rottura con lo schieramento di centrosinistra di Giovanna Vitale. Carlo Calenda, leader di Azione. Secondo alcune fonti interne, l’ex ministro dello Sviluppo economico avrebbe ormai deciso. (la Repubblica)

Di più, sarebbe in teoria la versione definitiva della coalizione che correrà il 25 settembre: "Da oggi si chiude un capitolo, da domani si corre per vincere", dice a sera il segretario dei democratici L'alleanza anti-destra - "ma non è un patto per governare", mette in chiaro il leader dem - prende forma. (la Repubblica)

«Accordi separati ma compatibili», spiega Letta in conferenza stampa con Angelo Bonelli e Nicola Fratoianni, co-portavoce dei Verdi e segretario di Sinistra Italiana. Il segretario di Si, dopo il summit con Letta e Bonelli, però ha dovuto cedere sul punto. (ilGiornale.it)

Elezioni, PD con Verdi, Di Maio e SI. Le reazioni: "Ammucchiata"

"Noi - ha aggiunto Letta - chiudiamo la partita più complicata, con la costruzioni di alcune liste che potessero collegarsi tra di loro per competere con la destra. LETTA - "Sono molto contento di poter annunciare l'intesa con Impegno civico, per andare insieme negli uninominali della legge elettorale. (Adnkronos)

Ma Enrico Letta si è preso le stimmate del federatore e se le tiene. Questi sono Fratoianni e Bonelli che si lamentano perché Calenda ha detto che non li vuole più vedere nemmeno dipinti. (Corriere della Sera)

Intanto alla direzione nazionale sono arrivati venerdì i nomi dei papabili alla candidatura per mano della segretaria regionale Valentina Ghio. Mentre il Pd e Azione sono a favore dell’alta velocità ferroviaria, Verdi e Sinistra Italiana fiancheggiano i No Tav. (Primocanale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr