Covid-19, a Tokyo identificata la variante Eek: è resistente ai vaccini

Covid-19, a Tokyo identificata la variante Eek: è resistente ai vaccini
In Terris INTERNO

La variante di Tokyo. Ma le cose potrebbero cambiare.

Infatti, a Tokyo è stata identificata una nuova variante: si chiama E484k, ma è stata ribattezzata “Eek” e, al momento, è stata riscontrata nel 70% dei pazienti ricoverati per Covid-19 in un ospedale di Tokyo.

L’allarme è scattato a Tokyo nel mese di marzo quando, come riferito dall’agenzia Reuters, si è diffusa nel 70% dei pazienti Covid dell”ospedale Tokyo Medical and Dental University Medical Hospital. (In Terris)

Su altri media

Si tratta dell'85,7% delle dosi attualmente disponibili che, considerando gli arrivi delle ultime ore, sono attualmente 286,930. In Italia sono state somministrate complessivamente 11.067.219 dosi (IlPescara)

A renderlo noto è stata l'emittente pubblica giapponese NHK. Per circa due mesi 12 dei 36 pazienti Covid hanno portato la mutazione e nessuno di loro ha recentemente viaggiato all'estero o segnalato contatti con persone che lo hanno avuto (Corriere dello Sport.it)

Roma, 6 apr. (LaPresse) – Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in questi minuti è all’ospedale Spallanzani per ricevere la seconda dose di vaccino Moderna contro il Covid. (LaPresse)

Vaccini nelle carceri: l'Abruzzo ai primi posti a livello nazionale

La prima dose gli era stata somministrata il 9 marzo scorso (LaPresse)

Vaccino Covid agli over 60. Chi ha tra 60 e 69 anni (nati nel 1961 compresi) potrà esprimere la preadesione alla vaccinazione sul portale www.ilPiemontetivaccina.it. La Struttura Commissariale ha potuto constatare da parte del Piemonte una capacità quotidiana di somministrazione che ha ormai raggiunto le 20 mila dosi. (Prima il Canavese)

Sul fronte dei contagi fra gli agenti, ha concluso: Il numero di sintomatici è stabile e basso, mentre quasi tutti i nuovi casi sono asintomatici. (ChietiToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr