Covid: cala l'incidenza, ma la mortalità più alta è in Sicilia

Covid: cala l'incidenza, ma la mortalità più alta è in Sicilia
Livesicilia.it INTERNO

Il valore medio registrato nel contesto italiano è pari a 0,22 x 100.000 ab.

in calo rispetto ai dati del 4 ottobre (pari a 0,26).

Tutti i dati. Le regioni che hanno evidenziato più ingressi nel setting assistenziale della terapia intensiva durante l’ultima settimana sono il Friuli-Venezia Giulia (0,42 x 100.000 ab.

di Trento (0,37 x 100.000 ab.)

di Bolzano (0,37 x 100.000 ab.)

(Livesicilia.it)

Ne parlano anche altri media

Ancora morti in Sicilia a causa del Covid oggi sono 6, come ieri. Scende il numero delle persone ricoverate: oggi siamo a quota 332 (-23), mentre resta invariato il numero dei pazienti in terapia intensiva (//), il totale è oggi di 41 persone. (Esperonews)

Il valore medio registrato nel contesto italiano è pari a 0,22 x 100.000 ab. di Trento (0,37 x 100.000 ab.) (La Sicilia)

Il ministero della Salute ha infatti rilevato altri 270 nuovi contagi mentre le vittime siciliane arrivano, con i 6 morti delle ultime 24 ore, a quota 6.921. Sono 2.668 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. (La Sicilia)

Covid, Razza: "In Sicilia meno ricoveri, in ospedale soprattutto i non vaccinati"

La Sicilia è la regione con la mortalità (rapporto tra decessi e popolazione) più elevata (0,85%), seguita da Toscana (0,65%) e Basilicata (0,55%), rispetto a un valore di 0,38% a livello nazionale. e quella di Trento (0,37 x 100.000 ab. (Giornale di Sicilia)

In riduzione i nuovi ricoveri che negli ultimi sette giorni sono stati 117, si registra anche una riduzione progressiva dei posti letto occupati. Le coperture vaccinali su base territoriale, riferite ad almeno una dose, risultano ancora al di sotto della media regionale (79,2%) nelle province di Caltanissetta (78,5%), Siracusa (77%) Catania (75,4%) Messina (72,9%) (La Sicilia)

Non so cos'altro si debba raccontare per far comprendere che la vaccinazione è un fatto necessario e indispensabile" Razza poi ha concluso: "I numeri anche questa settimana ci raccontano un decremento delle ospedalizzazioni e ci dicono che i ricoverati sono essenzialmente soggetti non vaccinati. (PalermoToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr