Festival di Cannes 2021, le pagelle di Leggo

Festival di Cannes 2021, le pagelle di Leggo
leggo.it CULTURA E SPETTACOLO

Sottotono per moltissimi aspetti, ma sorprendente per altri, ha riservato – nonostante le premesse tutt’altro che floride – alcuni colpi di scena.

SPETTACOLARI. MATT DAMON – voto 10: Non si prende troppo sul serio (a differenza della soporifera masterclass di Jodie Foster, Palma d’oro alla carriera, e della lezione su cinema e teatro di Isabelle Huppert)

LEADER. FUOCHI D’ARTIFICIO – voto 10: Non sono certo merito del Festival, ma della felice concomitanza di date che ha incluso i festeggiamenti dell’anniversario della Presa della Bastiglia durante la kermesse cinematografica. (leggo.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Il punto in comune è soprattutto uno: le passioni fortissime che attraversano e agitano le viscere delle due protagoniste, portate in scena con stili opposti. (Sky Tg24 )

Ecco qui quali sono stati, per noi, i look più belli sul red carpet di Cannes 2021. Nei sei giorni di Cannes 2021 abbiamo visto sfilare sul red carpet alcuni tra gli attori e registi più acclamati al mondo. (Pourfemme)

Protagonisti del film sono gli attori Agathe Rousselle, Garance Marillier e Vincent Lindon.Durante la premiazione la regista Ducournau ha detto: “Il mio film non è perfetto, qualcuno dice che è mostruoso. (TIMgate)

Julia Ducournau, la regina di Cannes che ama provocare

Detto questo, è giusto che Titane venga affrontato criticamente per la costruzione d’immagini che la trentottenne regista parigina ha edificato. Donne e motori. A seguito di una serie di crimini impossibili da comprendere, un padre ritrova il figlio scomparso oramai da dieci anni. (quinlan.it)

Rinascita anche a livello di glamour, moda e look che non hanno deluso, anzi, hanno incantato. TÀ. La 74esima edizione del Festival di Cannes si è chiusa tra eleganza, raffinatezza e colore. (TIMgate)

Alla cena dopo la cerimonia di chiusura del festival ha voluto conoscere la straordinaria protagonista, la debuttante Agathe Rousselle: l'ha riempita di complimenti e si è fatto spiegare la scena in cui l'assassina in fuga si spacca il naso su un lavandino per alterare i suoi lineamenti e sembrare un maschio Spike Lee, presidente della giuria, ha sostenuto Titane almeno quanto le cinque giurate. (la Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr