Rho. 1° dicembre Giornata mondiale di lotta all’AIDS: una battaglia ancora da vincere

MI-LORENTEGGIO.COM. CULTURA E SPETTACOLO

Solo attraverso l’informazione, la prevenzione e lo screening si può contrastare questa terribile infezione. Nella Giornata del 1 dicembre il Telefono Verde AIDS e Infezioni Sessualmente Trasmesse – 800861061 dell’Istituto Superiore di Sanità amplierà il suo consueto orario, pertanto gli esperti risponderanno dalle 10.00 alle 18.00; sarà disponibile, nella fascia pomeridiana, anche l’esperto consulente in... Continua a leggere L'articolo Rho. 1° dicembre Giornata mondiale di lotta all’AIDS: una battaglia ancora da vincere proviene da MI-LORENTEGGIO.COM. . (MI-LORENTEGGIO.COM.)

Su altri giornali

Purtroppo Freddie, morto il 24 novembre 1991 a Londra è anche una delle più celebri vittime dell’Aids, che l’ha stroncato a soli 45 anni, nella sua residenza londinese quando la positività all’HIV era ancora una sentenza di morte. (Gazzetta del Sud)

Freddie dirigeva tutte le operazioni dal letto, e con uno sforzo sovrumano è riuscito ad intrattenerli tutti per due o tre ore. «E’ stato un giorno molto triste, ma secondo la mostra religione quando arriva il momento della morte non si può fare nulla, devi andare» ha detto la madre Jer, «Freddie ha fatto più per il mondo nella sua breve vita che la maggior parte delle persone in cento anni» (Virgin Radio)

«Potevamo fare musica - e fare musica era la vita di Freddie. Mercury e la Svizzera - Il legame di Mercury con la Svizzera, lo ricordiamo, fu solido e duraturo: per svariato tempo soggiornò a Montreux. (Ticinonline)

30 anni senza Freddie, leader dei Queen

Ma la peculiarità di Freddie Mercury, oltre che nella sua stratosferica presenza scenica, risiedeva certo nel suo altrettanto grande talento compositivo ma, ancora più, nell’unicità della sua timbrica: pochi colleghi, pure importanti, suonano altrettanto riconoscibili, e ancora meno – non è un caso – sono quelli che abbiano mai provato a imitarlo. (Il Fatto Quotidiano)

Caso vuole che quella sera tra il pubblico ci sia Farrokh Bulsara (presto cambierà il suo nome in Freddie Mercury) e che il cantante degli Smile Tim Staffell decida di lasciare il gruppo. Sarà stato forse complice Bohemian Rhapsody, ad oggi il biopic musicale di maggior successo della storia del cinema, vincitore di ben quattro premi Oscar nel 2019? (The Hot Corn Italy)

A cura di Gianluigi Cutillo, 24 novembre 2021 Il 24 novembre del 1991 si spegneva una delle stelle più importanti del firmamento della musica Internazionale, Freddie Mercury, frontman dei Queen. (StatoQuotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr