La protesta degli ambulanti: «Non vogliamo i ristori, vogliamo lavorare. Ridateci la vita»

La protesta degli ambulanti: «Non vogliamo i ristori, vogliamo lavorare. Ridateci la vita»
Gazzetta di Parma INTERNO

La nostra protesta riguarda anche la disparità di trattamento con altre categorie commerciali, ad esempio i supermercati ed alcuni negozi specializzati

Da quando l’Emilia è tornata in zona rossa, anche per i mercati settimanali è scattato lo stop.

Sono rimasti sono gli alimentaristi, per tutti gli altri non c’è possibilità di lavorare con l’ombra del disastro economico che si fa sempre più minacciosa. (Gazzetta di Parma)

Su altre fonti

Durante la mattinata gli altri ambulanti alimentari, circa 25, lavoreranno con regolarità in piazza San Pietro e in piazza del Mercato. Già solo per questo dato, anche gli ambulanti non alimentari dovrebbero tornare al loro mestiere» (La Stampa)

Altrimenti da lunedì tutti insieme scenderemo ciascuno a fare il nostro lavoro aprendo i mercati come se nulla fosse» Mercati chiusi, ristori che non arrivano, vaccinazioni lente - hanno detto ancora - la gente è esasperata». (LaC news24)

I messaggi. . “Siamo invisibili”, “Abbiamo bisogno di lavorare in sicurezza”, “Basta aperture a singhiozzo” sono alcuni dei messaggi scritti con un pennarello dai manifestanti. Durante il presidio è intervenuto anche l’assessore al Commercio di Torino Alberto Sacco, che ha espresso solidarietà ai manifestanti: «Siamo con voi (La Stampa)

Protesta a Catanzaro contro le misure, ambulanti bloccano la viabilità

È durato dalle 9 di ieri mattina fin quasi alle 19 il blocco realizzato nel tratto Esasperati per il blocco di mercati (non alimentari) all’aperto e per i ritardi ed eseguità di ristori e sostegni le due categorie hanno manifestato per chiedere di poter tornare a lavorare. (Il Manifesto)

A Firenze la crisi si innesta con la riforma del regolamento comunale dei mercati voluta dall’assessore Federico Gianassi, in centro e fuori. Oggi ci saranno manifestazioni di ambulanti, chiusi da settimane (tranne gli alimentari): le organizza Assidea che partirà da Pistoia e arriverà a Firenze, sotto al Consiglio regionale, alle 16.30. (Corriere Fiorentino)

Gli ambulanti, nel giorno del mercato rionale di Lido, hanno parcheggiato i loro furgoni in mezzo alla carreggiata adiacente al lungomare, bloccando il traffico e suonando ininterrottamente i clacson. La manifestazione pacifica segue la protesta di ieri in merito ad un ristoratore della zona che, aderendo all’iniziativa nazionale #IoApro, ha deciso di rialzare la serranda ‘sfidando’ le misure restrittive vigenti. (Calabria 7)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr