La pacchia delle Concessioni autostradali è finita. I Benetton giocano l'ultima carta facendo causa allo stato e congelando 14,5 miliardi di investimenti

La pacchia delle Concessioni autostradali è finita. I Benetton giocano l'ultima carta facendo causa allo stato e congelando 14,5 miliardi di investimenti
LA NOTIZIA LA NOTIZIA (Economia)

Il lavoro necessariamente lento, ma efficace, per chiudere a vantaggio dello Stato il contenzioso nato dopo il disastro di Genova, arriva dunque a un punto di svolta.

Dopo aver rallentato la revoca imbastendo un processo infinito per i fatti di Genova, Atlantia aveva provato a blandire il Governo, promettendo di entrare nella nuova Alitalia.

Ne parlano anche altre fonti

Margiotta: "Dossier chiuso, decide governo" Sindacati: "Governo decida presto, lasciare 7mila lavoratrici e lavoratori per due anni nell'incertezza sul loro futuro è davvero troppo". Condividi. Blocco degli investimenti, minacce di ricorrere alle vie legali. (Rai News)

Il consiglio di amministrazione del gruppo Atlantia che controlla Autostrade per l'Italia ha deciso di fermare il piano di investimento da 14,5 miliardi offerti come forma di compensazione per il crollo del Ponte Morandi. (Today)

E l’altra ruota intorno a “tutte le iniziative necessarie per tutelare il Gruppo, come si legge nella nota ufficiale”. Nel consiglio di amministrazione straordinario di Atlantia sono emerse del 22 maggio sono emerse due novità importanti. (Money.it)

Il ricorso alle vie legali è la via scelta per riaprire il capitolo dello scontro col governo. Il governo, in soldoni, potrebbe essere chiamato a rispondere in tribunale dei danni che il gruppo ritiene di aver subìto. (ilGiornale.it)

Il consiglio ha inoltre dato mandato ai propri legali di valutare tutte le iniziative necessarie per la tutela della società e del gruppo, visti i gravi danni subiti. (Quattroruote)

Cioè il ricatto, la logica del ricatto”. Cancelleri quindi si rivolge alle altre forze di maggioranza, Pd, Italia Viva e Leu, chiedendo di “revocare le concessioni”, questa non è gente seria”. (Il Riformista)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti