Aveva tredici dosi di cocaina dentro a un tubetto di medicinale: arrestato

Aveva tredici dosi di cocaina dentro a un tubetto di medicinale: arrestato
L'Arena INTERNO

Nel corso della perquisizione, anche a casa dell’uomo, sono stati trovati altri tubetti vuoti dello stesso medicinale, e 450 grammi di sostanza da taglio.

I carabinieri di Malcesine hanno deciso di controllare, durante una perlustrazione quotidiana, una Mercedes di grossa cilindrata parcheggiata nell’area della chiesa di San Zeno di Montagna, con il conducente a bordo: un cittadino albanese di 42anni residente a Lonato (Brescia), che ha subito tentato di disfarsi di un tubetto di un medicinale dentro al quale aveva nascosto 13 dosi di cocaina, già confezionate. (L'Arena)

Su altri giornali

L'uomo è stato accusato di detenzione ai fini di spaccio di cocaina. Fino alla celebrazione del processo, il 34enne si dovrà presentare alla stazione dei carabinieri di Valeggio (VeronaSera)

I militari, impegnati a contrastare lo spaccio di droga, hanno proceduto al controllo del giovane che alla guida di uno scooter aveva tenuto un atteggiamento sospetto e che nel corso delle operazione di polizia, allo scopo di eludere il controllo, aveva tentato di dileguarsi, venendo immediatamente bloccato. (NOCI24.it)

Roma – Servizi antidroga costanti e un’approfondita conoscenza del territorio hanno condotto gli agenti del III Distretto di PS Fidene, diretto da Fabio Germani, a sequestrare 50 kg di cocaina purissima pronta ad invadere le piazze di spaccio della capitale e a trarre in arresto lo spacciatore, 41enne romano residente sul litorale laziale, sorpreso mentre spostava da un’auto all’altra l’ingente quantità di cocaina purissima. (Il Faro online)

Trovato con un etto di cocaina pronta per lo spaccio: arrestato un 34enne

Don Francesco Spagnesi, che da pochi giorni ha lasciato gli incarichi di parroco, è stato arrestato dagli agenti della Squadra mobile nell’ambito di un’indagine su festini a base di cocaina e di Gbl, la ‘droga dello stupro’. (Teleclubitalia.it)

I costi di esercizio, pari a 23.203 euro, sono diminuiti del 31%, “evidenziando la caratteristica intrinseca del business aeroportuale di elevata incidenza dei costi fissi. Lo si legge in una nota della Sacal, la società che gestisce gli aeroporti calabresi, dopo l’approvazione del bilancio da parte dell’assemblea degli azionisti. (Quotidiano online)

L'uomo è stato dapprima trovato con addosso circa 35 grammi di polvere bianca suddivisa in dosi e poi, dalla perquisizione domiciliare, sono spuntati altri 66 grammi di cocaina oltre a un bilancino di precisione e 1.200 euro in contanti. (L'Arena)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr